Utente 396XXX
Cari dottori ho un problema al glande non rimane gonfio mi rende difficoltose le penetrazioni sono stato da un andrologo a roma famoso sentendo i miei sintomi mi a prima detto che ce fuga venosa dandomi cialis 5 mg per un mese poi che il mio problema e psicologico ma lo scartato subito perche problema costante localizzato anche nella masturbazione cosa posso fare non ce la faccio piu in questo mse di terapia e successa una cosa strana allora quando il pene va in erezione ce sempre questo problema ma a meta masturbazione do la contrazione il glande si gonfia poi si sgonfia ma poi si incomincia leggermente a gonfiare cosa puo essere? Ho fatto potenziali evocati somatosensoriali nella norma per escludere problema a livello nervi motori quale esame posso fare riflesso pudendo anale? Possibile che con il cialis alla lunga risolvo? grazie in piu dato che la sensibilita e ridotta al glande non riesco a capire se sia perche non si gonfia o perche vi e un danno ai nervi? Erezioni mattutine assenti o deboli getto spermatico dimimuito!!!! in piu mi sembra che gli andrologi non conoscono o non sanno come risolvere questo problema ma sono interessati solo ai corpi cavernosi come se per un rapporto soddisfacente bastino solo quelli maah fino ad ora solo su un sito di un neurourologo che tra l'altro e l'unico in tutta roma ho letto questi sintomi ma l'appuntamenti vanno per le lunghe in piu il prezzo della prima visita e stratosferico quasi 300 euro senza parole ho preso appuntamento con un altro andrologo per giovedi per sentire un altra campana cosa mi consigliate? Si puo guarire? e fastidioso vi prego non mi dite da questa postazione e impossibile ecc ditemi secondo voi cosa posso fare per risolvere ho bisogno di aiutooo grazie scusate lo sfogo ma e frustrante

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il glande sgonfio con tutto nella norma è sintomo di grave pr5oblema ansioso, come tuttiu quanti gli altri da lei enumerati. verifichi questa ipotesi con collega giovedì.
[#2] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Grazie della velocissima risposta non voglio mettere in dubbio le sue conoscenze ma mi sento di scartare il problema ansioso per vari motivi anche perche se cosi fosse in 5 anni che e insorto il problema si dovrebbe almeno essere gonfiato nella masturbazione una volta premetto che stupidamente ho praticato jelquing e altre manovre e questo mi fa pensare ancor di piu che non sia un problema di tipo psicologico ma poi e possibile che ogni volta si riguarda un deficit del glande si da sempre colpa alla psiche veramente rimango basito scusate come se fosse impossibile risolvere quindi si da colpa alla psiche
[#3] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Ma secondo voi questo cialis 5 mg tutti i giorni puo davvero funzionare come cura neurovascolare? Agisce sullo spongioso e glande? Il mio andrologo sostiene che e una cura riabilitativa
[#4] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Lo sto assumendo da 1 mese e mezzo i risultati non sono eclatanti pero e successo che a meta masturbazione dopo stimolazione manuale come vi dicevo in un modo strano il glande si gonfiava anche se non moltissimo e sintomo di miglioramento? Continuo con il cialis a basso dosaggio?