Utente 122XXX
Ho un "bimbo" di 13 anni, ormai più alto di me supera 1.70, sin dalla nascita gli è stata riscontrata un ipospadia penoscrotale, operata dopo l'anno di vita poi rioperata dopo un anno e mezzo perché non risolta con una nuova tecnica di un medico americano che l'ha sperimentata su mio figlio e altri bimbi qui in italia.Poi siamo andati avanti fino ai 10 anni di vita con controlli e calibrazioni varie. Le mie domande sono due: è cresciuto in tutto ma il pene è rimasto sottomisura può aver influenzato le varie operazioni fatte? Alcuni suoi compagni so che già eiaculano lui ancora no, premetto che non ha problemi di erezione,è questione di tempo o potrebbe aver problemi? Ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Salve,
in considerazione dei suoi quesiti e della storia clinica, Le consiglio di eseguire una valutazione specialistica per valutare con esattezza la situazione reale dei genitali esterni e dell'eventuale necessità di accertamenti.
Cordiali saluti.