Utente 400XXX
Salve,
mi è stato diagnosticato un forame ovale pervio con passaggio di bolle sotto sforzo superiore alle 20. Siccome ho anche numerosi besv e diversi Bev (da holter) e, a volte, una tachicardia (purtroppo non rilevata dall'holter poiché non si è verificata in quel momento, mi domandavo se questi altri elementi potessero essere collegati alla presenza di questo fop. Ho un po' di timore a chiuderlo poiché ho sentito di persone che hanno avuto extrasistole nel post intervento e non vorrei si sommassero o aggravassero in qualche modo quelle che già ho. Grazie.
P.s. Premetto che la clinica che mi ha portato alla valutazione di chiuderlo o meno si è manifestata con emicranie con aura e mancamenti con difficoltà respiratorie (specie con il caldo e specie da seduto).

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le extrasistoli delle quali soffre non hanno una relazione diretta con il PFO, che se và chiuso le conviene farlo indipendntemente dalle extrasistoli, perchè queste ultime sono benigne, mentre se il PFO ha indicazione alla chiusura e questa non viene fatta lei potrebbe rischiare dei danni cerebrali.
Saluti