Utente 369XXX
Buongiorno,
mio padre (86 anni), circa un mese fa, ha effettuato gli esami del sangue (per un semplice controllo in quanto sono passati circa due anni dagli ultimi esami.
Gli esami presentano i seguenti valori fuori range:


VEL.DI ERITROSEDIMENT. (VES-1h) # 30 (fino a 10)

CREATININA # 0,67 (0,70 - 1,20)

AST ( GOT ) # 41 (Fino a 40)

ALT ( GPT ) # 42 (Fino a 41)

Urine - Leucociti # 88 (0 - 11)

Da qualche giorno il respiro di mio padre risulta affannoso e quando è sdraiato lo è ancora di più.
Le caviglie sono leggermente gonfie e ha una tosse secca che spesso si manifesta quando è coricato.

C'è qualche relazione tra i valori sopra riportati ed i disturbi che mio padre manifesta da qualche giorno?
Ho sentito il medico di famiglia che domani lo visiterà e suppone uno scompenso cardiaco, ha già ipotizzato che sarà necessaria una visita dal cardiologo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La ortopnea e cioe' la difficolta' a stare sdraiati a causa di respirazione difficoltosa e la dispnea parossistica notturna (la necessita' di aggiungere cuscini durante il riposo notturno o addirittura di doversi sedere sul letto durante la notte epr potere respirare meglio possono essere in effetti segni di scompenso cardiaco sinistro, cosi' ciome la tosse secca notturna, legata alla iniziale imbibizione dell'interstizio polmonare.
Occorre quindi che il paziente venfga sottoposto a visita cardiologica con ecocolordoppler cardiaco per valutare la necessita' di una idonea terapia.
Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per il consulto.
Ieri mattina il medico di base ha visitato mio padre.
Ha auscultato i polmoni rilevando sul lato sinistro difficoltà respiratorie, poi è passato al cuore e non ha rilevato anomalie nei batti cardiaci.
Ha osservato le caviglie che erano leggermente gonfie.
Gli ha prescritto il furosemide 25 mg al mattino in attesa di visita cardiologica da effettuarsi in tempi brevi.
Ieri ho contattato privatamente uno specialista ed oggi effettuerà la visita specialistica.


Grazie ancora
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La terapia con furosemide da sola puo' essere dannosa nell'anziano, a lungo andare. andrebbe associata con una antialdosteronico che probabilmente le prescrivera' il Collega cardiologo.
Lo faccia bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno e elimini il sale dalla dieta.

Arrivederci

cecchini
[#4] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la rapida risposta e per i consigli.

Il suo consulto mi ha fatto riflettere, mio padre beve poco sicuramente non credo arrivi a bere 1 litro di acqua al giorno, farò presente questo aspetto al cardiologo oggi.
Mi viene quindi il dubbio, che i malesseri di mio padre siano originati da un'evantuale patologia renale, ed il cuore ne risenta. E' possibile?

Grazie ancora

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
la creatinina di suo padre e' perfetta 8anche operche' non sarebbe arrivato a quell'eta'), e quindi non pare che abbia problemi renali, se non quelli legati all'invecchiamento dei reni.
Il problema e' che i farmaci vanno saputi usare e pertanto il diuretico ovviamente ha una indicazione, purche' il paziente venga idratato a sufficienza e che assieme alla furosemide venga prescritto un antialdosteronico, come verosimilmente fara' il Collega che lo visitera'.
Fondamentale e' la dieta senza sale aggiunto, ed il risposo, ovviamente

Arrivederci

cecchini
[#6] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Mio padre ha effettuato la visita dal cardilogo.

Ha effettuato ecg ed ascultato il cuore ma non è emerso nulla di anomalo.
Ha ascultato i polmoni rilevando a sx soffio bronchiale come da versamento pleurico.
Ha concluso che si tratterebbe di iniziale scompenso cardiaco congestizio.Ha consigliato ulteriori esami: rx ed ecocardiocolordopler.
In attesa degli esami gli ha prescritto furosemide 25mg e triatec 2.5 mg per portare PA < 130 (durante la visita aveva 145/75) e gli ha detto di bere poco (mezzo litro al gg)

Oggi ha effettuato rx dal quale è emerso a sx presenza di abbondante versamento ed a dx in minor misura.
Riforzo del disegno bronco vasale a carattere bronchitico cronico ed enfisematoso.
Immagine cardiaca non correttamente valutabile.

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Dato che lei mi chiede un parere glielo fornisco.
Il ridurre l'apporto idrico ad un anziano (mezzo litro di acqua al giorno !!!) e nel contempo somministrare un diuretico ed un ACE inbitore e' una condotta che mi fa rabbrividire....
Controlli azotemia e creatininemia dopo 15-20 gg dall'inizio della terapia e notera' che azortemia e creatininemia aumenteranno, proprio per una terapia scellerata.
Il rene, e tanto piu' quello dell'anziano, risponde alla disidratazione foerzata cercando di trattenere sostanze nell'intersitizio nel disperato tentativo di trattenere liquido e quindi riassorbe sodio, azoto, etc etc.

Non penso inoltre che , a quantom scritto dalla rx del torace, il versamento si ascrivibile a scompenso dal momento che il versamento risulterebbe maggiore a sinistra (nello scompenso cardiaco sinistra inizia sempre da destra e poi eventualmente compare versamento sinistro, per motivi fisioptaologici che si studiano al 3 anno di medicina..

Mi spiace di apparire un bastian contrario, ma sinceramente queste storie quotidiane mi rattristano.

Arrtivederci

cecchini
[#8] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
La grazio per il consulto.
Quello che mi preoccoupa è che è aumentata la tosse (ora tossisce anche di giorno) e che nonstante il furosemide 25mg mio padre non urina molto, ovviamente bevendo poco....
Farò cmq fare al più presto l'ecocardiocolordopler ed eventualmente mi rivolgerò ad altro specialista.

Mi consiglia di fargli fare anche una visita pneumologica visto il versamento ed il riforzo del disegno bronco vasale a carattere bronchitico cronico emersi dalle radiografie?
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile Signora
Come
Può urinare molto se beve solo mezzo litro di acqua al giorno?
Da dove può prendere L acqua per formare urina?
Se non beve acqua non urina di certo. Ed il rene anziano ne risente pericolosamente
Questo non lo dico a lei ma al medico che le ha prescritto tale terapia ....ovviamente
In Più il Triatec facilità la tosse stizzosa come è anche scritto sul bugiardino
Dato che ha la VES aumentata cercherei di pensare altre patologie polmonari infettive e non...
Di più per via telematica non riesco a dirle

La saluto
Cecchini
[#10] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio

Cordiali saluti
[#11] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Un aggiornamento ieri mio padre ha effettuato una nuova vistita cardiologica con ecocardiocolordopler.
Il cardiolo ha escluso problemi di natura cardiaca.
Domani farà una visita pneumologica per approfondire le cause del versamento pleurico.
Ho già parlato con il pneumologo che ha seguito della visita valuterà se seguire subito la toracentesi.

Grazie
Saluti
[#12] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Come le avevo detto lo scompenso non c entra niente
Si complimenti con chi ha prescritto i diuretici
In bocca al lupo

Cecchini