Utente 405XXX
Buonasera,
sono una donna di 32 anni, vi scrivo perchè ultimamente ho avuto degli episodi improvvisi di tachicardia, a volte associati anche a nausea, cattiva digestione.
Non bevo, non fumo e faccio molto sport (corsa).
Nello specifico:
In data 9 gennaio, dopo una cena abbondante in un ristorante eritreo che frequento spesso, mi sono coricata sul divano e, appena mi sono alzata, ho avvertito un senso molto forte di nausea seguito da brividi di freddo, tachicardia e forti tremori.
Non ho dato di stomaco(non riesco mai) , sono andata in bagno, ma ho avuto una defecazione normale. Con del bicarbonato e una camomilla è passato tutto.
Per diversi giorni sono stata bene, ma dopo una settimana si è presentato un problema di nausea ricorrente, lieve, ma continua. Dopo circa un mese, di notte, mentre dormivo, mi sono svegliata improvvisamente con una forte tachicardia. Non mi era mai successo prima e mi sono spaventata tantissimo. Ho cominciato anche a tremare e a sentire molto freddo. Ho chiamato l'ambulanza che po' arrivata dopo 15-20 minuti. Dopo è sopraggiunta anche la nausea.
Al pronto soccorso mi hanno fatto elettrocardiogramma e analisi del sangue, ma era tutto ok.
Mi hanno detto che probabilmente avevo avuto un attacco di panico.
Circa una settimana dopo, verso le 23 ho mangiato un pò di biscotti con del latte e sono andata subito a dormire. Prima ancora di addormentarmi ho ricominciato a sentire il cuore che batteva fortissimo, ma ho cercato di mantenere la calma, di respirare piano. Dopo un pò si sono ripresentati i forti tremori di freddo e finalmente, più tardi, è passato tutto e mi sono addormentata. Anche in questo caso, mentre sentivo la tachicardia, avevo anche la solita sensazione di nausea.
Una decina di giorni dopo, sono andata a cena fuori e ho mangiato un hamburger con patatine fritte e una birra. Stavo bene finchè non sono tornata a casa, ore dopo e, dopo aver sorseggiato un pochino di acqua forse troppo fredda, mi sono risentita male: nausea, tachicardia e brividi di freddo. Il tutto è passato con il bicarbonato e la camomilla.
Mi è sempre rimasto però un senso di nausea, anche la mattina, dopo aver mangiato un solo biscotto.
L'ultimo episodio risale ad una settimana fa quando, dopo una cena un pò pesantina a base di costine di maiale con salsa barbecue e patatine fritte, ho avuto gli setti sintomi descritti sopra. Questa volta preceduti da un senso di vertigine.
E' vero che si è trattato spesso di pasti abbondanti, ma in passato ho mangiato quantità di cibo anche maggiori senza avere il minimo problema.
Come prima cosa ho contattato il mio medico di base, che è cardiologo e mi ha fatto elettrocardigramma e ecocardiocolordopler.
A suo dire non ci sono patologie e nemmeno prolasso di valvola mitralica.
Mi ha detto che sono solo ansiosa e stressata e mi ha prescritto lo Xanax.
Io non ho voluto prenderlo, perchè pur riconoscendo di essere una persona un pò ansiosa, sento che questi miei problemi hanno sicura,mente un'origine fisica.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La cosa piu' evidente che emerge dal suo lungo scritto e' che i disturbi che lei riporta sono strettamente correlati a problemi gastrici o gastro esofagei.
PArli con il suo medico per verificare la opportunita' di eseguire esami in tal senso (ecografia addome per escludere problemi colecistici, ed eventualmente gastro duodenoscopia)

Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 405XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno dottore,
la ringrazio molto per la risposta.
Ho consultato un gastroenterologo che mi ha prescritto esomeprazolo e domperidone per un mese e ho fatto l'esame delle feci per l'Helicobacter, risultato negativo.
Il medico mi ha consigliato di terminare la cura e poi vedere se sospendendola va tutto bene.
Devo dire che i fastidi sono quasi del tutto scomparsi, ma mi chiedo se non sia il caso di fare lo stesso una gastroscopia, soprattutto perchè a mio padre, 5 anni fa, è stato diagnosticato un tumore al colon retto.

La ringrazio e saluto cordialmente
[#3] dopo  
Utente 405XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera,
a seguito degli episodi sopra elencati, ho effettuato un elettrocardiogramma a riposo e sotto sforzo (tutto nella norma) e un ecocardiocolordoppler.
Ecco il referto dell'ecocardiocolordoppler: "Normali dimensioni della radice aortica, dell'aorta ascendente e dell'arco aortico (mm21) esplorabile.
Apparato valvolare aortico normale per anatomia e dinamica.
Valvola mitrale nei limiti della norma per ecostruttura; appiattimento sistolico e lieve movimento retrogado del lembo anteriore, senza prolasso; minima insufficienza, fisiologica.
Atrio sinistro di normali dimensioni cavitarie, spessori, cinesi parietale segmentaria e funzione sistolica. Pattern diastolico mitralico, venoso polmonare, DTI (E/e' 5) e gradiente telediastolico polmonare (<4mmHg) come da normali pressioni di riempimento. Settore destro normale per dimensioni e funzione (TAPSE mm 24). Setto interatriale apparentemente integro. Fisiologica insufficienza tricuspide da cui si stima indirettamente normale pressione sistolica polmonare. Valvola polmonare normale per ecostruttura e dinamica.
Pericardio normale."
Il mio medico di base sostiene che si sia trattato solo di un attacco di panico, ma ho letto su internet che potrebbe anche trattarsi di fibrillazione atriale e sono molto preoccupata. Potrebbe trattarsi di questo problema?
Cosa posso fare?

Ringrazio e saluto cordialmente
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile Signora, lei ha un ecocolordoppler cardiaco perfettamente normale.
Non vedo perche' pensare alla fibrillazione atriale.
Indaghi, come le ho gia' consigliato stomago ed esofago, eventualmente

Arrivederci
cecchini
[#5] dopo  
Utente 405XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera dottore,
ho effettuato una visita dal gastroenterologo il 4 Marzo e mi ha dato Esomeprazolo e Domperidone da assumere per un mese per sospetta gastrite da Helicobacter (risultato negativo all'esame delle feci).
Tornerò la prossima settimana per la visita di controllo e per vedere se sospendendo l'assunzione di questi farmaci va tutto bene, ma mi ha detto che non c'è bisogno di fare una gastroscopia.
Le mie ansie riguardo ad esempio la fibrillazione atriale nascono, lo riconosco, dal'ignoranza in questo campo e dalla paura che mi portano a cercare "risposte" su internet....

La ringrazio ancora per la sua cortese risposta.
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,
eviti di andare a casaccio su internet perche' trovera' sicuro delle fonti che le diranno che i suoi sintomi sono legati alla forfora oppure ad un terrificante tumore inoperabile...
E' una donna giovane, spenga il PC ed esca di casa: puo' darsi che possa trovare qualcosa che le faccia battere il cuore almeno per qualcosa di serio

Arrivederci

cecchini
[#7] dopo  
Utente 405XXX

Iscritto dal 2016
La sua risposta mi piace molto :-) ed ha perfettamente ragione.
In realtà mi sono lasciata un pò "impressionare" dalla dottoressa che mi ha fatto l'ecocardiocolordoppler perchè mi ha detto di indagare con il mio cardiologo sul perchè di questi episodi di tachicardie o "presunti attacchi di panico"...