Utente 330XXX
Buongiorno a tutti, mi chiamo Alessandro ed ho 17 anni.
Il 2 aprile 2014, all'età di 15 anni, mi sono sottoposto ad un intervento chirurgico per la risoluzione di un varicocele sx di secondo grado.
Precedentemente, sotto consiglio del medico, avevo effettuato uno spermiogramma al fine di valutare la mia situazione (in modo tale da comprendere se il varicocele avesse influenzato o meno la mia fertilità).
Questi sono i risultati dello spermiogramma di febbraio 2014, all'età di 15 anni.

Volume : 2,0 ml.
Aspetto : Biancastro.
Fluidificazione dopo 30 minuti : Ridotta.
Viscosità : Aumentata.
Ph : 8,5
Numero nemaspermi : 3 milioni/ml.
Mobilità progressiva dopo 2h : 1%.
Mobilità in situ dopo 2h : 0%.
Immobili dopo 2h : 99%.
Grado di motilità : Quasi nullo.
Cellule spermiogeniche : +.
Leucociti : Rari.
Emazie : +

Forme normali : 1%
Anomalie della testa : Con prevalenza di forme piccole.
Percentuale anomalie testa : 70%
Percentuale anomalie tratto intermedio : 20%
Percentuale anomalie della coda : 9%.

Conclusioni : Ipoposia, oligospermia, teratospermia, astenospermia.

Il medico, considerando il quadro tutt'altro che confortante, mi consiglio fortemente di sottopormi all'intervento di risoluzione del varicocele.

A distanza di 2 anni, il 5 marzo 2016 ho effettuato un altro spermiogramma.
Questi sono i risultati dello spermiogramma di marzo 2016, all'età di 17 anni.

Volume : 4,1.
Ph : 9.
Aspetto : Omogeneo, grigio - opalescente.
Viscosità : Lievemente aumentata.
Fluidificazione 30 min. : Incompleta.
Fluidificazione 60 min. : completa.

Numero spermatozoi/ml : 5 milioni.
Numero spermatozoi/eiaculato : 20,5 milioni.

Motilità progressiva (PR) : 5%
Motilità non progressiva (NP) : 5%.
Motilità totale (PR+NP) : 10%
Immobili : 90%.

Leucociti : Assenti.
Eritrociti : Assenti.
Cellule spermiogenetiche : 1-2 p.c.
Batteri : Assenti.
Aree di spermioagglutinazione : Assenti.

Forme normali : 30%.
Anomalie della testa : ++
Anomalie del tratto intermedio : +
Anomalie della coda : rare.

Conclusioni : Oligoastenospermia.


Il quadro è migliorato notevolmente, ma il problema persiste in maniera piuttosto evidente e sono comunque preoccupato. La cosa positiva è che, per fortuna, mi sono accorto della cosa da adolescente. Cosa ne pensate? A 17 anni, ci sono terapie che, una volta intraprese, possano aiutarmi? Riuscirò a risolvere questo problema?
Vi ringrazio moltissimo per la cortese attenzione ed auguro a tutti voi di medicitalia.it un buon proseguimento.



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non pensi subito alle eventuali e possibili terapie da intraprendere forse ora la cosa più importante da fare è quella di completare il quadro diagnostico e capire se la sua dispermia dipenda solo dal varicocele che si pensa ben corretto.

Alla sua età ora, sempre dopo aver coinvolto i suoi genitori, se presenti, bisogna sentire in diretta il suo urologo od andrologo di riferimento, che si spera abbia chiare competenze in patologia della riproduzione umana, per rivalutare attentamente tutta la sua situazione clinica generale (valutazioni ormonali, indagini ecografiche, citogenetiche e quant'altro).

Fatto il tutto ci riaggiorni, se lo desidera.

Un cordiale saluto.