Utente 256XXX
Buongiorno,
in seguito ad una intensa attività di nuoto a livello agonistico ho iniziato a percepire un forte dolore alla spalla. Mi è stata consigliato di effettuare una RMN alla spalla il cui referto è il seguente:

Tendinosi del tendine sottospinato;associati alcuni millimetrici focolai di sofferenzacortico-sottocorticalein adiacente sede inserzionale del medesimo.
Regolare rappresentazione del tendine sovraspinato e del sottoscapolare.
Regolare troficità dei ventri muscolari della cuffia dei rotatori.
Capo lungo del bicipide regolarmente alloggiato nella doccia omerale senza versamento patologico peritindeo.
Minima falda di versamento nella borsa sottoacromion-claveare.
Non patologico versamento in sede intrarticolare della glena-omerale.

Vorrei sapere un vostro parere medico sull'entità della tendinosi e in generale del referto. In aggiunta posso continuare la mia attività sportiva magari riducendo il livello di sforzo e allenamento?

Ringrazio in anticipo ilo medico che mi risponderà.
Cordiali Saluti

Fabio Menciotti
[#1] dopo  
Dr. Paolo Sailis
36% attività
4% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Buonasera Fabio,

La tendinosi del sottospinato, uno dei tendini della cuffia dei rotatori della spalla, e' segno di una infiammazione cronica che puo' essere in correlazione con eccessivi carichi di lavoro.
Il mio consiglio e' di ridurre l'attivita' e vedere se questo provoca una diminuzione dei sintomi. Se cosi non fosse e' opportuna una visita specialistica.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 256XXX

Iscritto dal 2012
Gent.mo Dott.Sailis,

Il fatto che sia un'infiammazione cronica significa che me la porterò per sempre e che non potrà più guarire?

In effetti sto riducendo gli allenamenti ma soprattutto l'intensità cercando di non sollecitare fortemente l'articolazione.

Grazie ancora del suo feedback.
Fabio
[#3] dopo  
Dr. Paolo Sailis
36% attività
4% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Assolutamente.

Vuol dire che non e' un'infiammazione in fase acuta.
E' molto probabile che la diminuzione dell'intensita' degli allenamenti possa far regredire la sintomatologia.
A quel punto potra' incrementare, con prudenza, lo sdforzo sull'articolazione e osservare la risposta della sua spalla.
se dovessero tornare i dolori, consulti uno specialista.

Le auguro una buona giornata.