Utente 406XXX
Gentili dottori ho 29 anni e sono un ragazzo fidanzato da anni , soffro d'ansia a causa delle fascicolazioni sparse in tutto il corpo da due anni e mezzo che mi avevano convinto di avere la sla , smentita grazie alla visita neurologica ed eng/emg ai quattro arti con diagnosi fi fascicolazioni benigne.

Quindi tutto ciò questa grande paura che ancora un po ho nonostante gli esami a due anni di distanza negativi si è aggiunta l'impotenza.
Nell'ultimo mese o forse piu non ho più stimoli sessuali , se prima ero troppo troppo attivo ora il mio pene sembra morto , non ho più erezioni di notte o al mattino , se mi masturbo peggio , se provo a fare sesso si alza un po' ma non è duro e si affloscia , ora sinceramente e da un mese che non mi diventa più duro e tutto ciò mi sta distruggendo.

La mia compagna è troppo bella per me e sessualmente parlando mi attira molto anzi direi tantissimo , fino due mesi fa godevo da matti a farlo con lei e poi è subentrato questo problema.

Anchr stando con un altra ragazza anche lei stupenda il problema è sempre presente...in passato anni e anni fa il cortisone mi faceva questo effetto ma ora sto assumendo solo asacol per problemi al colon (colite linfocitataria).

Sono disperato perché non sto lavorando e non ho la possibilità di affrontare visita più esami che mi segnara' l'andrologo e so che costano tanto , purtroppo io pago tutto perché i miei superano il reddito ma stanno attraversando una grande crisi economica e non possono aiutarmi.

Avevo pensato di rivolgermi al medico di base , ma a parte l imbarazzo perché è donna la dottoressa vorrei sapere se posso procedere al contrario , cioè d'accordo con la dottoressa farmi segnare qualche farmaco , so che non è indicato tutto ciò e che voi non potete scrivermi di si , ma credetemi non posso spendere ora come ora neanche 50 euro , fin quando non troverò lavoro non voglio stare cosi , come uomo è brutto mi sento inutile.

Aiutatemi vi prego.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Gentile utente,
Provi a parlare col suo medico di base. Difficile comprendere come, in due mesi, dall'essere troppo attivi si sia passati all'impotenza. Forse il problema può essere psicologico e correlato ad un terreno fertile di ansia e paure. Parli col suo medico se è il caso di trattare questa ansia o se ci possono essere veramente delle cause di disfunzione erettile da indagare con una visita andrologica. Ci faccia sapere. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 406XXX

Iscritto dal 2016
Gentile dottore grazie per la risposta , a dire il vero una settimana fa sono stato con la mia ragazza e sono stato bene l'erezione e' venuta per ben due volte , poi si e' ripresentata la scarsa voglia , per esempio mi capita con un altra ragazza molto molto sexy che non riesco a mantenere l'erezione , ho sbalzi pazzeschi sia per quanto riguarda l'erezione sia per quanto riguarda la voglia.

Sicuro la paura di avere la sla ha giocato un ruolo importante sull'ansia .
Comunque le vorrei chiedere , sto assumendo da 5 giorni una pillola data dal mio medico di base per l'ipertensione , mezza compressa al mattino di aloneb 5/25 mg mezza compressa credo che il dosaggio di questo betabloccante sia basso , posso assumere una pastiglia di sildenafil da 50mg se il mio medico e d'accordo? Non vorrei perdermi l'altra ragazza visto che sta per partire e non la vedro' per un anno , credo che non dovrebbero i due farmaci interferire giusto?

Grazie di cuore.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Gentile utente
Non posso darle suggerimenti o consigliare terapie. La cosa migliore è domandare al suo medico. Sono contento per lei dato che penso che il problema sia psicologico su base ansiosa. Le erezioni sono state buone e questo comunque è sempre un buon segno. A presto. Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 406XXX

Iscritto dal 2016
Gentile dottore ancora grazie.
Io non pretendo che lei mi dica di assumere terapie assolutamente o mi dia consigli sull' assunzione , io volevo un parere in piu' le spiego meglio.

Qual'ora il medico di base mi vorrebbe prescrive il sildenafil da 50 (gia assunto una volta in passato) andrebbe a interaggire con mezza pillola che prendo per l'ipertensione che se non sbaglio e un betabloccante aloneb?

Cioe' chiedo se sono controindicati i due farmaci insieme per un parere in piu' grazie.