Utente 406XXX
Buongiorno, ho effettuato una prevenzione cardiovascolare con esami sangue ok ed elettrocardiogramma nella norma.
sono una persona ansiosa e solo vedere l'apparecchio per la pressione mi agita, ma essendo 1 anno che non la misuravo ho chiesto al cardiologo di misurarla. Le mie pulsazioni che di solito sono 65 battiti al minuto sono risultate 84 e la pressione 130/90.
Il medico ha detto che la pressione andava bene e ch non dovevo fare altro fino al prossimo controllo annuale.
Sono un po' preoccupata per il valore di 90.
Lei che ne pensa, posso veramente stare tranquilla e non pensarci? La questione mi fa stare un po' in ansia.
Grazie anticipatamente per il Suo consulto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non e' certo un solo valore pressorio a classificare una persobna come ipertesa.
La misuri periodicamente, in vari momenti della giornata e se notasse valori diastolici (minima) superiori a 85 mmHg potrebbe essere indicato un ABPM (Holter pressorio).
E' vero che l'ansia puo' sicuramente influenzare i valori di frequenza e di pressione, ma eì' anche vero che la cosiddetta "ipertensione da camice bianco" non sia cosi' innocua come viene comunemente creduto
Cordialita'

cecchini