Utente 300XXX
Buonasera,
io e il mio compagno rispettivamente 25 e 36 anni,
siamo alla ricerca di una gravidanza.
Il mio compagno all'età di 14 anni è stato sottoposto alla rimozione del testicolo dx a causa di un orchite, portandolo anche ad una riduzione di volume del testicolo sx.
Il giorno 18/03 ha effettuato sotto richiesta dell'andrologo che lo segue da anni uno spermiogramma e le seguenti analisi TSH ORMONE TIREOTROPO, INIBINA B, LH, ESTRADIOLO 17-BETA, TESTOSTERONE, DHEA SOLFATO, PROLATTINA, FSH (da 5 mesi ha quindi interrotto la cura di testosterone con il "tostrex 2% gel"), oggi abbiamo preso le risposte per quanto riguarda lo spermiogramma è stata riscontrata un' azoospermia invece per quanto riguarda le analisi i valori di LH e FSH sono molto più alti rispetto i parametri mentre la PROLATTINA è leggermente più alta e il TESTOSTERONE è molto basso.
Ad oggi l'andrologo con questi valori alla mano ci ha detto che avere un figlio in modo naturale sarebbe un miracolo. La prossima visita la deve effetuare a luglio e nel frattempo gli ha prescritto i seguenti esami: ANALISI DEL CARIOTIPO DA METAFISI LINFOCITARIE, ECOCOLORDOPPLER TESTICOLARE, ECOGRAFIA PROSTATICA TRANSRETTALE, ESTRAZIONE DEL DNA, ESAME DEL LIQUIDO SEMINALE STUDIO MORFOLOGICO E DELLA FERTILITà, ANALISI MUTAZIONE DNA X 6 PRIMERS, MICRODELEZIONI LIQUIDO SEMINALE.
Noi ovviamente ci siamo buttati molto giù e l'idea di non poter avere figli ci distrugge.
Ci sono cure o speranze che si riesca ad ottenere un miglioramento? Ci sono modi per ricorrere all'inseminazione assistita anche se si tratta di azoospermia??
Grazie in anticipo a chi risponderà e alla pazienza che avrete nel leggere questo poema!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

sembra quella del suo compagno, una azoospermia secretiva , cioè legata ad un danno dell'epitelio seminale.

In questi casi , se possibile, la strada da percorrere è quella chirurgica per recuperare eventuali spermatozoi presenti nel testicolo e poi utilizzare questi per una fecondazione in vitro , cioè una ICSI.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/195-azoospermia-spermatozoi.html

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dottore,
innanzitutto grazie per la tempestiva risposta.
Poi le vorrei chiedere, ci sono speranze quindi che anche se il liquido seminale presenta azoospermia, all'interno del testicolo ci siano però degli spermatozoi?
Grazie ancora,
saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quale è l'esatto valore dell'FSH del suo compagno?

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Salve Dottore,
Il valore dell'FSH è 39,6 su un massimo di 19,6.
Ah, non so se possono significare qualcosa i globuli bianchi ma sono altissimissimi anche quelli.
Saluti
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,
credo che con una storia clinica del genere, con una azoospermia accertata, con valori di FSH elevati sia pressochè impossibile pensare di poter recuperare spermatozoi nel testicolo rimasto per poter pensare ad una ICSI.

Ad un mio paziente consiglierei di lasciar perdere tutti gli esami che sono stati indicati. ma di procedere direttamente all'esame fondamentale, ad una, abbastanza semplice TESE (tentativo di recupero chirurgico di spermatozoi testicolari, sostanzialmente semplice, in anestesia locake, ambulatoriale....) in una struttura dove PMA dove il materiale prelevato possa essere valutato da biologi esperti e dove possa essere possibile una crioconservazione nel caso ( a mio parere, purtroppo, poco probabile) di ritrovamento di spermatozoi mobili.
Dopo aver esaurito tale procedura, relativamente semplice,co0n la consapeviolezza e "ciscienza" di aver fatto tutto l'umanamente possibile per avere un figlio con gli spermatozoi del marito, se il desiderio di una gravidanza è ben motivato, pensare all'uso di spermatozoi da donatore in modo di avere una gravidanza dal giorno "zero", con un figlio che comunque è figlio della donna amata, della moglie, che nasce nella propria famiglia come atto sostanzialmente "privato".
La alternativa "adozione" ha tutta una sua dinamica particolare
Purtroppo non vedrei altre concrete possibilità
cari salutui
[#6] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Grazie Dottore per la sua gentile risposta.
Ci sono centri a Roma che si occupano proprio di queste cose?? Ed è preferibile una TESE o MICRO-TESE??
Vorremmo provarle davvero tutte perché il pensiero di diventare madre tramite il seme di un altro donatore mi annienta.
Ho letto anche diverse testimonianze di coppie nella nostra stessa situazione che però ce l'hanno fatta..
Non voglio perdermi d animo finché non le avremmo provate tutte!!
Cordiali Saluti.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

in questi casi le maggiori possibilità di recuperare qualche spermatozoo, utilizzabile in una ICSI, è una microTESE, previa eventualmente una mappatura tramite TeFNA, cioè prelievi multipli fatti con aghi ultrasottili in entrambi i testicoli.

Comunque, come già detto anche dal collega Pozza, l'FSH molto alto del suo compagno ci porterebbe ad essere molto pessimisti sulla possibilità di recuperare qualche spermatozoo maturo.

Ancora un cordiale saluto.

[#8] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Grazie Dottore,
vorrà dire che effettueremo tali esami prima di metterci l'anima in pace!! La speranza è l'ultima a morire!!
Grazie per le vostre risposte
Cordali Saluti
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, se lo desidera, ci riaggiorni.

Ancora un cordiale saluto.