Utente 990XXX
Buongiorno, il medico di famiglia mi ha diagnosticato una faringe catarrale, forse aggravata da un ernia iatale. Onestamente non mi da grossi problemi ma spesso ho necessità di raschiare la gola per espellere catarro. Oltre alle cure termali che farò in seguito, cosa potrei altro fare? Chiedo se posso fare qualche aeosol (dato che ho l'apparecchio) e con quale farmaco. Grazie
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se non ricevesse risposte in questa area Le consiglierei di ripostare anche in area OTORINOLARINGOIATRIA.

Tanti saluti
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe , Christian De Sanctis
24% attività
8% attualità
16% socialità
CIVITELLA CASANOVA (PE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2015
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile utente,
se la causa è di origine gastro-esofagea (ernia iatale?),l'aereosolterapia e la cura termale serviranno a poco,bisogna andare alla radice e curare quella, cioè l'ernia stessa (sempre che si abbia la certezza della diagnosi); ad ogni buon conto, un ciclo di areosol non può farle male,almeno per sfiammare momentaneamente la mucosa faringea, per esempio con prodotti innocui ed efficienti come derivati isotonici dell'acqua di mare!Cordialità!