Utente 385XXX
Gentili dottori,
mi rivolgo a voi per un consiglio, dal momento che la mia ginecologa si trova momentaneamente all'estero e non riesco a mettermi in contatto con lei.
Sono una ragazza di 22 anni, e due settimane fa ho fatto una visita ginecologica perchè soffro di cistite ricorrente in seguito a rapporti con il mio ragazzo. Mi è stato prescritto:
-ciprofloxacina per 6 giorni;
-duocist per 10 giorni al mese per tre mesi

Mi è stata diagnosticata anche una vaginite, già avuta e curata due anni fa, da curare ora con
-ovuli Sanigil;
-lavanda Ginetantum per 6 giorni

La cura che mi era stata prescritta due anni fa invece, sempre dallo stesso medico, per vulvo-vaginite, comprendeva:
-ovuli macmiror (per una settimana)
-meclon crema (per una settimana)
-betadine lavande (per una settimana)
-peroxen schiuma
-fluconazolo 200 (1 compressa a settimana per un mese, e una al mese per 6 mesi)

Sicuramente era una forma di vaginite più grave, ma mi domando ora, prima di seguire la cura, se la terapia locale prescrittami sia sufficiente per estirpare completamente l'infezione, dal momento che non mi è stato prescritto alcun antimicotico e che ho notato la comparsa di macchie bianche sulla lingua che mi fanno pensare ad una candidosi orale che ebbi già due anni fa con la vaginite. Dovrei assumere diflucan? Con quale dosaggio?

Vorrei chiedere inoltre se anche il mio ragazzo, che non presenta sintomi, debba ricorrere ad una visita medica o se sia solo necessario fargli assumere qualche compressa di diflucan (o altro medicinale) e con quale dosaggio, visto che abbiamo avuto rapporti non protetti.

Vorrei inoltre avere un parere sulla cistite che mi si ripresenta a seguito di rapporti sessuali non protetti con il mio ragazzo, in quanto la mia ginecologa pensa non sia causata da lui direttamente ma io sì, visto che non ne avevo mai sofferto prima ma mi si è presentata per la prima volta (ho 22 anni) dopo i primi rapporti con lui, e mi si ripresenta solo a seguito di rapporti con lui. Dovrei consultare un altro medico o effettuare analisi specifiche?
Ringrazio per la disponibilità.
Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' fondamentale in questi casi fare diagnosi e comprendere se si tratta di una vaginite da Candida, da gardnerella vaginalis, COLI, trichomonas, se si tratta soltanto di una vaginite reattiva , di vulvovaginite da contatto.
Come posso consigliarle terapia senza una diagnosi?
Per le cistiti recidivanti ha eseguito una URINOCOLTURA ?
saluti
Nicola Blasi
[#2] dopo  
Utente 385XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottore,
la ringrazio per la risposta tempestiva.
Nella diagnosi non mi è stato specificato il tipo di vaginite contratta, ma ieri sono riuscita a contattare la mia ginecologa e mi ha consigliato di prendere 3 compresse di Diflucan da 200 mg subito, ed un'altra compressa da 200 mg dopo una settimana. Mi ha detto di far seguire la stessa terapia al mio ragazzo. Sinceramente mi sembra una dose eccessiva. Lei cosa ne pensa?

Per la cistite non ho eseguito nessuna urinocoltura ancora.

La ringrazio per l'attenzione.
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ma non posso giudicare la terapia se non so di cosa stiamo parlando !
. CANDIDA ?
. VAGINOSI BATTERICA ?
. TRICHOMONAS ?
. Vaginite Aerobia (COLI?) .
Alterazione del pH vaginale ?
SALUTI