Utente 863XXX
salve sono una ragazza di 21 anni e da due anni soffro di vene varicose.sono stata visitata da due chirurghi vascolari che mi hanno scritto nel referto: "sia la safena destra che quella sinistra sono pervie, di calibro regolare in assenza di ectasie varicose incontinenti nel loro decorso ....".il primo mi ha consigliato di non fare interventi perche sono troppo giovane mentre l'altro mi ha consigliato l'intervento con il laser per evitare recidive.voi cosa mi consigliate?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Bisognerebbe intendersi sulla definizione di "vene varicose" (varici, varicosità reticolari, capillari ?)
Per quanto è possibile arguire a distanza in base a quanto riferito (sembrerebbe parte del responso di un esame doppler) non ci sarebbero indicazioni chirurgiche. Ma ovviamente ogni indicazione e la scelta del tipo di trattamento non possono prescindere dall'esame clinico (visita) rapportato ai sintomi riferiti e alla valutazione di numerosi altri elementi che Lei non ci riferisce.
[#2] dopo  
Utente 863XXX

Iscritto dal 2008
Salve, grazie per avermi risposto.l'esame doppler non era completo perchè un pò lungo ma posso riscriverlo intero: "safena interna dx pervia,di calibro regolare(4.0 mm al terzo medio di coscia) in assenza di ectasie varicose, incontinente nel suo decorso fino al terzo superiore di coscia ove si ha fuga del reflusso venoso in collaterale varicosa sovrafasciale a decorso tortuoso anteriore di coscia quindi postero-mediale di gamba con rientro del reflusso venoso attraverso la II perforante di Cockett;safena accessoria di piccolo calibro, non varicosa, continente; da una sua perforante incontinente origina collaterale varicosa sovrafasciale a decorso anteriore e mediale per confluire nella laterale di fuga della safena interna;
safena interna sinistra, di calibro regolare(4.0) in assenza di ectasie varicose, incontinente nel suo decorso fino al terzo medio-inferiore di coscia ove si ha fuga del reflusso venoso in collaterale varicosa sovrafasciale a decorso tortuoso postero-mediale per confluire in safena interna al terzo superiore di gamba; safena accessoria di calibro regolare, non accessoria, incontinente nel suo decorso anteriore di coscia quindi antero mediale per confluire nella collaterale di fuga al terzo inferiore di coscia".
Il problema più sentito per me è la pesantezza a fine serata, prurito e soprattutto d'estate provo dolore alle gambe.Noto che le vene sono rialzate e non è un bel vedere.spero mi risponda di nuovo e la ringrazio anticipatamente.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Con tutti i limiti di una valutazione a distanza, si potrebbe immaginare nel suo caso un trattamento integrato chirurgico (flebectomie sec Mueller) e scleroterapico.
Non si meravigli del ricevere pareri diversi da parte di diversi Specialisti, poichè il suo caso in particolare si presta a valutazioni e indicazioni diverse a seconda dell'esperienza e delle convinzioni dei diversi operatori cui sarà sottoposto.