Utente 410XXX
Buongiorno a tutti, premetto che ho già subito un intervento chirurgico di ricostruzione lca al ginocchio sx 3 anni fa, ora a distanza di molto tempo, mentre mi allenavo (pratico il cross fit) con il movimento più banale del mondo ho sentito un crac e di li sono stata ferma con ginocchio gonfio ed impacchi di ghiaccio per 2 settimane fino a decidermi di fare una RM.
Oggi mi arrivano i risultati:
" Nei limiti i rapporti dei capi ossei del ginocchio. Modesta quantità di versamento articolare.
Esiti di intervento chirurgico di ricostruzione del legamento crociato anteriore con tunnellizazione femoro-tibiale e presenza di mezzi di ancoraggio all'estremità nei tunnels ossei: il neolegamento crociato anteriore è ben teso su tutto l'ambito.
Nei limiti il legamento crociato posteriore.
Di aspetto regolare anche i legamenti collaterali.
Il menisco laterale è normale per spessore, forma e segnale.
Il menisco mediale è lievemente assottigliato a livello del corpo e mostra tenue disomogeneità nel corno posteriore come per fenomeni di sofferenza meniscale in assenza di immagini di frattura."

Alla luce di questi risultati, sapete indicarmi se è opportuno l'intervento chirurgico o basta semplicemente un pò di riabilitazione? Io vorrei tornare a praticare sport regolarmente, anche perchè ho necessità di dimagrimento.

Sicura di una vostra risposta, porgo a tutti i miei più distinti e cordiali saluti.

Rosalia.
[#1] dopo  
Dr. Daniele De Vita
20% attività
4% attualità
8% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Gentile paziente,
a quanto esposto dal referto di Risonanza, sembra esserci soltanto una patologia a carico del menisco, ma questo dato è insufficiente per porre diagnosi: per sapere se il suo sintomo dipende da questo è necessaria una valutazione clinica. Le segnalo, inoltre, che le cause del sintomo da lei manifestato possono essere diverse: ad esempio instabilità, lesione cartilaginea. Ogni sospetto deve essere valutato prima clinicamente e poi confermato con esame strumentale e non sempre la RMN è sufficiente. Il mio consiglio è di ritornare dal suo ortopedico di fiducia per una corretta valutazione del caso.
Cordialmente
Dott. Daniele De Vita
[#2] dopo  
Prof. Enrico Pelilli
20% attività
8% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Gentile signora,
la R.M.N. esclude una lesione legamentosa (penso la sua preoccupazione maggiore), quindi è probabile che vi sia stato un interessamento del menisco mediale.
Il danno a carico di questo menisco pare essere più da usura che da trauma, tuttavia se l'esame è stato eseguito con un ginocchio ancora reattivo (versamento articolare) cosa che può rendere l'esame un po' impreciso.
Tuttavia le lesioni meniscali hanno una clinica peculiare, che lo specialista saprà valutare e darle il consiglio migliore.
La valutazione clinica sarà tanto più precisa, quanto più il ginocchio sarà tornato asciutto e non reattivo: si dice che il canto del menisco si confonde con il coro mentre si sente quando il coro tace.
Per quello che riguarda l'attività motoria, che lei desidera riprendere, le consiglierei il nuoto, che le consente una buona attività muscolare senza affaticamento articolare.
Cordialmente