Utente 410XXX
Salve ho subito una lussazione metacarpale del primo dito mano destra, inseguito a una tentata riduzione fallita è stata eseguita un controllo radiologico dove è apparso il distacco della capsula ligamentosa, nei giorni seguenti sono stato sottoposto ad un intervento per la riduzione della lussazione e il riparo del legamento, dopo la rimozione del gesso la lussazione è ricomparsa subito in modo naturale, sono susseguiti vari accertamenti e controlli fino alla decisione di un secondo intervento che ha riportato la riduzione della lussazione il ritensionamento del legamento e l 'inserimento dei fili di kies, purtroppo dopo la rimozione del gesso e dei fili di kies ancora una volta la lussazione è ricomparsa, sinceramente non so più cosa fare e mi servirebbero dei consigli concreti, qua i chirurghi mi consigliano un'ulteriore operazione ma ho il terrore di eseguire un altro intervento senza garanzie di guarigione e sto temporeggiando e ormai qualsiasi cosa svolgo mi provoca dolori lancinanti senza contare le volte innumerevoli che mi cadono dalle mani le cose.
Ho notato che di recente si sta sviluppando la stessa cosa alla mano sinistra e credo sia dovuto all'eccessivo sforzo a cui la sottopongo a lavoro per compensare la ridotta forza della mano destra, aggiungo che se muovo il pollice destro verso l'alto e poi cerco di riportarlo alla posizione originale scatta come se ci fosse qualcosa che lo blocca e internamente sento qualcosa scricchiolare scattare.

Cosa mi consigliate? la procedura cosa prevede?
Se necessario posso fornire i referti medici e le radiografie

cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Enrico Pelilli
20% attività
16% attualità
0% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
La storia che mi racconta è assai atipica.
Abitualmente dopo la riduzione della lussazione, difficilmente si realizzano, in tale sede, recidive sponatanee.
Oltretutto la sintomatologia che attualmente descrive è più somigliante a quella di un dito a scatto che a quella di una recidiva di lussazione.
L'unico consiglio che le posso dare è quello di rivolgersi ad un chirurgo specialista della mano, per una diagnosi corretta e successivo adeguato trattamento.
Essendo Lei in Piemonte, le posso consigliare un consulto presso il CTO di Torino, ove esiste un'unità specializzata in chirurgia della mano o riferirsi direttamente al dott. Pontini (3355234664), dott. Sard Arman (3356094454) o dott. Fenoglio (3737049322).
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Buongiorno,

come ulteriore nome di un ottimo chirurgo della mano presso il CTO di Torino, mi permetto di aggiungere anche quello del Dott. Bruno BATTISTON.

Buona domenica.
[#3] dopo  
Prof. Alessandro Caruso
40% attività
16% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Egr. Signore, concordo con i colleghi che mi hanno preceduto per affidarsi ad un Centro di eccellenza di Chirugia della mano.
Visto che si consigliano nomi specifici, ed essendo lei in Piemonte, condivido i Colleghi chirughi della mano citati, ma sopratutto il nome del Dott. Bruno Battiston.
Tenendo sempre in conto una super autorità del settore come il Prof. Antonio Landi di Modena e la Clinica di Chirurgia della mano del Policlinico di Modena.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 410XXX

Iscritto dal 2016
Salve vi ringrazio per le risposte tempestive, Confermo che la lussazione si è ripresentata spontaneamente da subito e con gli esercizi di fisioterapia è andata a peggiorare. Cercherò di prendere contatti con i chirurghi da voi citati e spero di riuscire a trovare una soluzione.

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
OK.