Utente 399XXX
buon giorno. non scrivo per me ma per mio marito, 33 anni svolge saltuaqriamente attività fisica ma durante la giornata il suo lavoro lo fa muovere parecchio (installatore di porte e finestre) da qualche anno ci siamo accorti che la sua pressione e in particolare la minima non va affatto bene. generalmente si aggira sui 90/100 mentre la massima va bene circa 140.
2 anni fa appena ci siamo accorti di questo ci siamo recati dal nostro medico di famiglia il quale ci ha mandato a fare tutti gli accertamenti al centro ipertensione. esami del sangue ecodoppler ecc. tutto bene. non si è riscontrata nessuna anomalia ma il problema sussiste ancora.
inoltre proprio ieri sera è successa una cosa strana : ad un certo punto ha cominciato ad avere un forte mal di testa, si è misurato la pressione ed era alta 110 la minima dopo 10 minuti era diventata40 su 80 di massima e non si reggeva in piedi. dopo ancora una mezzora tutto nella norma. Oggi ha rimisurato e la minima è di nuovo a 90 non è brillante ma non come ieri sera. Cè da dire che mio marito è una persona che si agita molto facilmente e lo stress del lavoro penso incida parecchio sulla pressione.
Secondo voi questo episodio di ieri sera cosa puo' essere? sono preoccupata e comunque andremo presto a fare altri accertamenti.
grazie
daniela

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, i parametri pressori riscontrati effettivamente non rientrano nella normalità dei valori ottimali (130-80mmHg)richiesti. Deve sapere che la pressione arteriosa è un parametro altamente variabile in base allo stato emotivo di un soggetto e ciò può talora spiegare sia i bruschi rialzi che le repentine diminuizioni pressorie. Come consiglio, inviterei dapprima suo marito ad alcune norma dietetiche (ad es. ridurre l' apporto di sale, ridurre il consumo di bevande a base di caffeina) a cui aggiungerei le modifiche allo stile di vita (ridurre se possibile fonti di stress emotivo, aumntare la propria attivita fisica aerobica), se poi, nonostante queste semplici attenzioni le alterazioni pressorie fossero ancora presenti, rivolgetevi ad un collega per l'esecuzione di un Holter pressorio e un corretto approccio terapeutico.
Eventualmente suo marito fosse già in trattamento, sarebbe utile sapere tipo e dosaggi dei farmaci utilizzati.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2007
gentilissimo dottor martino intanto grazie per la celere risposta, le dico che mio marito ha gia tenuto un holter pressorio per un giorno interno (24 ore) 2 anni fa e in quel giorno la pressione era perfetta non ricordo i parametri riscontrati. Attualmente non prende nessun medicinale, all'inizio il dottore di famiglia gli aveva dato una pasticca da prendere ogni giorno ma non faceva assolutamente niente cioè la pressione non si abbassava e in piu provocava problemi di altro tipo (stipsi). Per quanto riquarda l'attività fisica fino all'anno scorso frequentavamo corsi in palestra ma poi si è rotto entrambi i piedi e attualmente gli fanno ancora un po' male anche se grazie a dio cammina e corre regolarmente ma fare proprio un attivita' fisica regolare gli provocherebbe dolori .
In realtà la mia paura è stata grande soprattuto con l'episodio di ieri sera anche se sospettavo che si trattasse di fattori nervosi ....anche se la causa della pressione alta fosse soltanto lo stress questo provocherebbe comunque danni ? cosa? in quanto all'alimentazione gia da 2 anni cucino senza sale e a lui non piace il caffè quindi almeno per questo siamo a posto.
la saluto
daniela
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Dopo due anni è necessario ripetere nuovamente gli esami praticati (ECG-Ecocardiogramma colordoppler-Holter pressorio), cui aggiungerei anche un Test da sforzo al cicloergometro, per evidenziare eventuali alterazioni durante sforzi fisici.
Circa la terapia, attualmente abbiamo una vasta scelta di farmaci con minimi effetti collaterali.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2007
la ringrazio nuovamente per i suoi preziosi consigli e le sue esaudienti spiegazioni, la terrò informata sull'evolversi degli accertamenti a cui spero che mio marito voglia sottoporsi.
daniela