Utente 410XXX
Buongiorno gentili dottori,
ho ritirato un referto di RM eseguito a causa di mal di collo occasionale con sintomi di vertigini e nausea e di mal di schiena molto frequente con la sensazione di "scosse elettriche" lungo la gamba destra. il referto cita:
indagine multiplanare eseguita con seq. T1-T2W e seq. a soppressione adiposa (STIR)
Ridotta la fisiologica lordosi cervicale e lombari nei rispettivi tratti prossimali. Regolare allineamento metamerico sul muro posteriore.
Minima artrosi interapofisaria di C5-C6 e L5-S1. Ssostanzialmente conservata l'altezza dei corpi vertebrali.
Disidratazione degenerativa e lieve riduzione in altezza dei primi 4 dischi cervicali e di I e V disco intersomatico lombare. Nei limiti il segnale osseo.
Bulging discale di C5-C6 e L1-L2 con impronte sul sacco durale. Piccola ernia mediana di L5-S1.
Diametro del canale rachideo centrale con lieve riduzione settoriale di spessore a C5-C5 e L5-S1. Mella norma i legamenti gialli. Regolari le radici della cauda e il cono midollare, che termina a livello di L1. Non alterazioni patologiche delle strutture anatomiche visualizzabili.
Vorrei chiedervi, siccome dal curante non ci potrò andare prima di una settimana circa, se 'è qualcosa di preoccupante in primis e cosa ho in parole "povere" dato che per me è incomprensibile.
Poi sto aspettando la risposta per un consulto circa un linfonodo sovraclaveare sinistro ingrossato (forse quello di virkow) ed una altro si è gonfiato sotto la mandibola destra: possono dipendere da qualcosa riconducibile alla schiena o cervicale?
Geazie mille, buona giornata
[#1] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Il referto descrive la presenza di dischi degenerati a livello cervicale e lombare con associati fenomeni artrosici a carico delle articolazioni tra alcune vertebre cervicali e lombari. Tali reperti, anche se frequenti nella popolazione adulta, andrebbero valutati mediante diretta visualizzazione delle immagini radiografiche e successivamente associate al tuo quadro clinico. Comunque il referto non mette in evidenza fenomeni "preoccupanti" o "urgenti" per cui potresti attendere il controllo dal tuo Curante e chiedere il suo parere su un eventuale valutazione specialistica ortopedica. Per quanto riguarda il quadro linfonodale, andrebbe valutato in ambito Otorinolaringoiatrico in quanto probabilmente non sono correlati al quadro della colonna vertebrale.