Utente 752XXX
Buongiorno dottori.
Vi contatto perchè ormai a cinque mesi dall'incidente in cui riportai un colpo di frusta, i dolori a collo e spalle non mi hanno mai abbandonato.
Dato che le numerose visite già effettuate non avevano rilevato alcun problema, tenuto però conto che i dolori sono ancora presenti su consiglio del mio medico lunedì scorso, 20 ottobre, sono stato a farmi visitare da un ortopedico. Ha gurdato solo la Rx rachide cervicale eseguita ad inizio giugno e dopo avermi visitato mi ha detto che i miei sintomi di rigidità, vbertgini, mal di testa, ecc. sono ancora conseguenza del colpo di frusta, e le condizioni atmosferiche di questo periodo certo non mi aiutano.
In più però ha ipotizzato una borsite, più forte nella spalla dx (dove in effetti mi fa più male), probabilmente non diretta conseguenza del colpo di frusta stesso. Comunque mi ha prescritto BENTELAN 0,5 mg da prendere per tre settimane con la seguente posologia (3 cps per 7 giorni, 2 cps per 7 giorni, 1 cps per 7 giorni) insieme ad un gastroprotettore (LUCEN 20mg 2 cps al giorno per tutta la durata del trattamento). Inoltre ha indicato TENS e LASER 20 sedute.
Sono tornato dal mio medico, e ha confermato l'ipotesi di una borsite, prescrivendomi una ecografia muscolotendinea in regione cervicale e sovrascapolare dx. Questo esame è prenotato per il 30 ottobre (tra 8 giorni).
Mi ha detto che se c'era troppo da aspettare per la prenotazione potevo iniziare a prendere il cortisone, altrimenti di avere pazienza, ed aspettare l'esito dell'ecografia.
Come può essersi causata la borsite? Come conseguenza del colpo di frusta? Nel senso che l'infiammazione provocata dal colpo di frusta, forse perchè ignorata (non sono mai stato a casa ma ho sempre lavorato, inoltre al pronto soccorso non mi avevano prescritto l'uso del collare), può aver generato l'infiammazione delle borse?
Cosa posso fare per alleviare i dolori in questi giorni in attesa dell'ecografia?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi
48% attività
0% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
solo oggi leggo che il suo consulto è rimasto inevaso e mi dipiace...non sempre i colleghi riescono ad evadere le richieste. Mi auguro che nel frattempo i suoi sintomi siano migliorati, ed anzi che lei stia perfettamente bene.

Sperando comunque di farle cosa utile e gradita, le segnalo la lettura dell'articolo sul colpo di frusta cervicale, dell'esimio Prof.Alessandro Caruso, pubblicato su medicitalia nella sezione dei MINFORMA. Lo potrà trovare agevolmente. Se non ci riesce me lo faccia sapere in questo spazio che le cerco il link e glielo invio.

Cordiali saluti
Dr.Agnesina Pozzi