Utente 553XXX
Salve,
ho 34 anni e mio marito 32, da circa 6 anni abbiamo rapporti non protetti ma ancora non c'è mai stata una gravidanza, da quasi 2 anni stiamo facendo cure e analisi prima di effettuare un'eventuale inseminazione o fecondazione.
Finora l'unico problema emerso è la qualità del liquido seminale (c'è anche un varicocele di 2° grado).
Le mie analisi vanno bene, devo solo effettuare l'isterosalpingografia. Vorrei un consiglio sull'ultimo esame del liquido seminale nel quale per la prima volta risulta una concentrazione degli spermatozoi sopra i 20 mln/ml, valore mai ottenuto prima, neanche dopo cure mirate a migliorare la situazione.
ASPETTO: proprio; VOLUME: 4,0 ml; PH 7,6; VISCOSITA': nei limiti; FLUIDIFICAZIONE: fisiologica; CONCENTRAZIONE SPERMATOZOI: 53.000.000/ml; TOTALE EIACULATO: 212.000.000;
MOTILITA' SPERMATOZOI: 2^ ORA 65% rettilinea; 4^ ORA 50% rettilinea + 10% discinetica;
MORFOLOGIA SPERMATOZOI: tipici 42%; atipici 58% (acefalie,teste amorfe,macrocefalie,microcefalie,forme doppie, residui citoplasmatici); LEUCOCITI/ml: 600.000; ELEMENTI LINEA GERMINATIVA: presenti.
TEST PER INSEMINAZIONE ARTIFICIALE (AIH)
CONCENTRAZIONE SPERMATOZOI/ml 22.000.000
MOTILITA' 70% rettilinea + 20% discinetica
FORME ATIPICHE 18% VOLUME RECUPERATO 400 UL
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
l' esame del liquido seminale è soggetto a fluttazioni. Bisognerebbe valutare gli spermiogrammi precedenti, nonchè il rpofilo ormonale di suo marito. A roma troverà senz' altro un collega che potrà aiutarla
[#2] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Cara Signora,
è stata presa in considerazione la correzione del varicocele?
Spesso dopo tale intervento abbiamo dei buoni miglioramenti del liquido seminale ed anche gravidanze spontanee.

Cordiali saluti

Dott. Giuseppe Maio
[#3] dopo  
Utente 553XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per le gentili risposte.

Gli esami ormonali effettuati 2 anni fa davano i seguenti risultati:
ESTRADIOLO 26,00 valori di rif.(25-107)
FSH 9,54 (1,38-9,58)
LH 3,44 (1,80-8,16)
INIBINA B 119,00 (80-380)
PROLATTINA 5,50 (2,58-18,12)
TESTOSTERONE 5,93 (2,80-11,00)
TESTOSTERONE LIBERO 19,90 (8,9-42,5)

Per quanto riguarda il varicocele gli andrologi con cui abbiamo parlato non ci hanno mai consigliato di operarlo in quanto considerato poco rilevante e poiché dopo i 30 anni raramente la situazione migliora dopo l'operazione.

Cerco di riassumere i precedenti spermiogrammi:
concentrazione sempre <20mln/ml, motilità inferiore o uguale al 50% e morfologia con atipie >60%.

Vorrei solo un parere sulla possibilità di un concepimento naturale o tramite inseminazione intrauterina con i risultati dell'ultimo spermiogramma, anziché arrivare alla più invasiva fecondazione assistita.
Grazie


[#4] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Gentilissima Signora,
per spiegarmi meglio dividerei la risposta in 2 parti

1)anche se ci sono andrologi che dicono che oltre i 30 anni non ci sia miglioramento seminale la mia esperienza come quella di migliaia di andrologi in tutto il mondo, quella degli andrologi americani e dell'associazione americana di medicina della riproduzione la pensa diversamente; in uno studio multicentrico triveneto in pubblicazione, noi abbiamo trovato ottimi miglioramenti e gravidanze spontanee anche oltre i 35 ed i 40 anni purchè le partners non avessero problemi ed un'età non superiore ai 40anni;

2) il liquido seminale ultimo che lei ci riporta è perfettamente normale e non necessiterebbe di alcun trattamento; ci riferisce però che gli altri erano ben peggiori; sarebbe opportuno ripetere lo spermiogramma per conoscere la qualità attuale del liquido seminale.

Cordiali saluti
Dott. Giuseppe Maio
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,
prima di concludere e pensare ad una strategia terapeutica che in questi casi è sempre complessa, bisogna eventualmente riconsultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana. Se desidera poi avere più informazioni su questi temi potrebbe essere utile per lei leggere il manuale, scritto dalla dra Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano", CIC edizioni internazionali, Roma, oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollati Boringhieri editore srl, Torino. Infine ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia può trovarle sempre nell’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo: http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org

[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egregia signora,
lo spermiogramma di suo marito è nella norma. Se il grado di varicocele riscontrato al marito è stata fatto clinicamente potrebbe essere candidato a chirurgia (l' intervento aumenta la fertilità fino ai 50 anni del maschio) se il grado è ecodoppler no.
Inoltre il 20% delle coppie con esami nella norma non riesce a procreare.
[#7] dopo  
Utente 553XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille per le molteplici risposte.

Nel frattempo ho effettuato l'isterosalpingografia con esito positivo (tube pervie).
Volevamo iniziare con qualche ciclo di IUI prima di passare alla Fivet x la quale siamo in lista a settembre 2009.
Per quanto riguarda il varicocele è stato riscontrato con un eco-color doppler testicolare ed è di 2° grado radiologico. Inoltre lo stesso esame riporta: epididimo dx aumentato di volume ed ecostruttura disomogenea per la presenza a carico del corpo-coda di piccola area ipoecogena di 7mm diametro. Analoga formazione di 3mm a carico della testa.
Vascolarizzazione intraparenchimale dei didimi nella norma. A carico del plesso pampiniforme sx numerose aree ipoanecogene di 3-5mm diametro con reflusso di circa 3 secondi durante manovra di Valsava sia in clino che in ortostatismo come da varicocele di 2° grado radiologico.

Grazie ancora
[#8] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Il varicocele è significativo anche se la valutazione definitiva deve essere integrata con la visita e con i valori del liquido seminale.

Quanto alla tecnica di fecondazione assistita stando agli ultimi valori del liquido seminale che sono normali può certamente eseguire la IUI.

Cordiali saluti
Dott Giuseppe Maio
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,
la IUI è una tecnica di riproduzione assistita che non alza di molto il tasso di successi ottenuti, intesi come gravidanze, rispetto ad una regolare attività sessuale ma sicuramente voi, come coppia e con le note cliniche da lei descritte, siete tra coloro a cui questa indicazione potrebbe anche essere utile.
Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#10] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Per ulteriori informazioni su varicocele ed infertilità di coppia può fare riferimento all'approfondimento publicato su questo sito all'indirizzo seguente:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=38835.

Cordiali saluti
Dott. Giuseppe