Utente 790XXX
Buongiorno, sono un uomo di 43 anni, soffro di ipertensione e gozzo tiroideo, patologie sotto cura con norvasc 10 ed eutirox 75.
Non sono sovrappeso, corporatura normale abbastanza sportiva.
Ultimo ecocandodoppler di controllo, atrio sx è stato trovato al limite (1 mm fuori), il resto nella norma.
In un ecocardio di più di 10 anni fa fu riscontrata una lieve ipertrofia ventricolare se, poi rientrata ai successivi controllo.
Faccio presente che effettuo annualmente test da sforzo (ultimo a novembre negativo) e ogni esame disposto dal centro ipertensione che mi ha in cura, tra cui holter cardiaco (negativo due anni fa ) e pressorio (nella norma due anni fa).
La mia domanda è la seguente? Poiché pratico spinning 3 volte a settimana, ci sono controindicazioni con il mio quadro clinico?
Secondo il cardiologo che ha effettuato esame no, secondo internista del centro ipertensione sarebbe il caso quantomeno di ridurre a 2 volte a settimana.
Vi ringrazio anticipatamente e vi chiedo eventuali suggerimenti in tal senso.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se i suoi valori pressori sono sotto controllo (così come lei riporta) non vedo motivi per non fare l'attività fisica in questione. Certo esagerare non le fa bene, indipendentemente dal discorso ipertensione.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 790XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio dottore. I valori sono nella norma, 125/130 su 80/85. Per quanto concerne l'attività, si tratta di 2/3 sessioni settimanali, intervallate, da circa 50 minuti ciascuno, non so se siano troppe.
Inoltre, reputa importante il mm dell'atrio sx?
Saluti e grazie
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Si, l'atrio sinistro un po' ingrandito e associato all'ipertensione può essere un criterio predittivo per fibrillazione atriale parossistica, a volte asintomatica e quindi non avvertita dal paziente. Potrebbe utilizzare un misuratore di pressione con capacità di riconoscimento della fibrillazione per aumentare le possibilità di diagnosi.
[#4] dopo  
Utente 790XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio Dottore; ma tale misuratore potrebbe essere l'holter delle 24 ore oppure un misuratore da casa?
Inoltre, visti i consulti abbastanza recenti (centro ipertesnione e cardiologo per ecocardio), suggerisce un ulteriore consulto per visita cardiologica?
la ringrazio....buona giornata
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
No....non ho parlato di questo, ma di un apparecchio per misurare la PA che riconosce la FA.
[#6] dopo  
Utente 790XXX

Iscritto dal 2008
Ok, la ringrazio e perdoni l'ignoranza. Ultima cosa, e mi scusi se sono ripetitivo, è il caso di recarmi nuovamente presso un cardiologo? Grazie di tutto e buon lavoro.
[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Certo....è necessario che tutto venga seguito da uno specialista (meglio se un aritmologo)....
Saluti
[#8] dopo  
Utente 790XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio....buon lavoro