Utente 255XXX
Buongiorno,
poichè da qualche anno soffro di fragilità capillare, lo scorso marzo mi sono sottoposta ad una terapia sclerosante effettuata da un angiologo, nonchè medico estetico, che ha eliminato una parte del problema.

Per eliminare I capillari residui l'angiologo mi ha fatto ritornare dopo circa tre settimane e questa volta con il laser.

Il medico mi aveva assicurato che entro 4 settimane gli ematomi si sarebbero riassorbiti.
Sono passate 7 settimane ed in corrispondenza dei capillari trattati con il laser, I capillari evidenti non li vedo più ma vedo delle macchie rosa/violacee simili a delle ecchimosi meno evidenti il mattino appena alzata e più intensi a fine giornata, a volte accompagnati da una sensazione di fastidio.

Ho contattato il medico che mi ha fatto il trattamento e mi ha detto che è necessario un ultimo trattamento, ma io non sono convinta.
Tra l'altro tra poco andrò al mare e so che è meglio evitare il periodo caldo.

Scrivo a voi per chiedere il vostro parere. questi segni (che sembrano dei lividi) si riassorbiranno o sono una conseguenza del trattamento magari un pò troppo aggressivo?

Il mio dubbio è che rimangano e che quindi i trattamenti fatti siano stati quasi inutili oltre che dispendiosi.


Vi ringrazio molto dell'attenzione

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile Utente,
comprenderà la difficoltà di valutare a distanza quanto descrive.
Non è d'altra parte escludibile che la manifestazione possa tendere a ridursi spontaneamnete nel tempo.
Consideri in ogni caso che la stagione, almeno secondo il mio orientamento, controindica ormai qualunque trattamento finalizzato alla cura degli inestetismi cutanei mediante scleroterapia o laser.
Abbia l'accortezza di applicare un filtro "totale" sulle zone interessate e limiti per quanto possibile la loro esposizione al sole.
Potrebbe essere opportuno rivalutare la situazione in autunno e intraprendere eventualmente per tempo i trattamenti più indicati, anche sulla base di risultati ormai stabilizzati.
[#2] dopo  
Utente 255XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottore,
La ringrazio per la risposta molto chiara ed esauriente.
Seguirò il suo consiglio sperando che nel frattempo la situazione si risolva spontaneamente.
Grazie ancora
[#3] dopo  
Utente 255XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno,
sono stata di persona dal medico che mi ha effettuato il trattamento laser per togliermi i dubbi che avevo, ma non ha saputo darmi le risposte che cercavo. E' stato un pò evasive.
Mi ha detto che non essendo completato il lavoro poichè lo abbiamo iniziato troppo tardi (primavera inoltrata), I risultati non possono essere quelli desiderati.
In autunno a lavoro completato potrò essere soddisfatta.

Io però ho notato che dopo aver fatto il trattamento laser i capillari sono sicuramente meno evidenti, ma sono certa che si sono evidenziate vene che prima non vedevo, e spesso mi danno anche un certo fastidio, tipo bruciore o pizzicore.

Secondo lei può capitare che, anzichè risolvere il problema, a volte lo si peggiora?
Può essere stato il laser ad evidenziare queste vene che prima non avevo?

Grazie
[#4] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
È per noi impossibile esprimere una valutazione. L'evenienza che il trattamento possa determinare un peggioramento è possibile ma del tutto infrequente, mentre risulta un fenomeno comune che una volta eliminati o migliorati i capillari l'attenzione cada involontariamente su altri inestetismi preesistenti.
Per questo alcuni ricorrono al confronto fotografico pre e post.