Utente 414XXX
Salve, sono un ragazzo di 24 anni. Premetto che:
* ho sempre fatto sport con ottimi risultati
* due anni fa ho avuto un problema al ginocchio ed ho ridotto drasticamente l'attività fisica, con riduzione progressiva del tono muscolare
* un anno fa ho iniziato ad avere rapporti sessuali costanti
* sempre un anno fa, durante un'attività fisica con sforzi medio-alti (concentrati soprattutto a livello addominale) ho avuto una fitta al testicolo sinistro.

Dopo la fitta al testicolo sx, ho fatto eco-color doppler che ha evidenziato un varicocele di 3° grado testicolo.
Ho fatto spermiogramma, che ha evidenziato un'ottima mobilità e conta degli spermatozoi.
Dopo ho fatto visita da un primario medico-chirurgo, il quale mi ha consigliato di non fare l'intervento e di indossare sospensori per varicocele al posto dell'intimo; questo perchè ha pure individuato una leggera ernia al testicolo dx (non so dove, è stato vago).

Fin qui tutto ok, però ora ho dei dubbi:
* quando sono riandato dallo stesso medico qualche mese fa, ha confermato il varicocele ma non si è accorto di quell'ernia che lui stesso aveva menzionato
* ho avuto conferma che il varicocele non compare improvvisamente a causa di sforzi, ma è l'ernia scrotale
* quando eseguo dei movimenti del testicolo (es. durante attività sessuale) ho delle fitte forti che rendono difficile l'atto sessuale.

Possono esserci casi in cui possono essere confuse le diagnosi o magari possono esserci entrambi? Più di andare da un'altro dottore non saprei che fare, ma forse spreco solo tempo e denaro.

Grazie per l'attenzione.

P.S.: nel caso sia varicocele confermata, una di 3° grado può peggiorare ancora? E se facessi l'operazione, i dolori scomparirebbero?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

la confusione regna sovrana in quello che ci scrive.

Comunque se varicocele sintomatico , che da dolore, vi è un'indicazione alla correzione chirurgica anche se non si può garantire al 100% la scomparsa dei suoi eventuali dolori a livello testicolare.

Sull'ernia a destra molto probabilmente non è una alterazione anatomica importante e quindi il chirurgo consultato non ha ritenuto di dover ribadire che questa è presente.

Detto questo, se desidera poi avere informazioni più dettagliate su cosa si deve fare in presenza di un varicocele, particolare e complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo, da me pubblicato sempre sul nostro sito, visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html

Un cordiale saluto.