Utente 153XXX
Gent.li Dottori, tre giorni fa ho avuto un episodio di cecità temporanea all'occhio destro al risveglio, mentre alzavo la testa dal cuscino: è durato pochi secondi in cui la visione è diventata grigio scura chiudendosi e riaprendosi come l'otturatore di una macchina fotografica, quindi partendo dai lati fino a chiudersi al centro. È stato come un velo pesante e scuro attraverso il quale potevo distinguere solo la lucina del led sul comodino. Episodi del genere di recente sono capitati di tanto in tanto - passano anche dieci giorni in cui non capita - , ma la vista si è solo velata leggermente ai lati come un otturatore chiuso a metà . Mi sono recata in ospedale dove mi hanno fatto una Tac superficiale, così mi hanno detto, per scoprire eventuali danni al cervello,danni che la Tac ha in effetti escluso. Su suggerimento dei medici ho eseguito un eco doppler ai tronchi sovraortici: anche in questo caso le arterie sono risultate libere - tranne per delle placchette di spessore max 1,5 mm - senza "schiacciamenti" alla cervicale. Attualmente accuso altri problemi all'occhio - una perenne macchia grigio-nera a forma di mezza luna che compare da mesi fissa quando guardo a destra e una sorta di tremolio ai margini del campo visivo come se la vista accennasse appena a restringersi - e alla parte destra del viso: pesantezza, torpore, sensazione di battito cardiaco nelle orecchie praticamente tutti i giorni. Sono sintomi che ho da mesi - tranne la cecità temporanea - e a tal riguardo ho consultato un oculista che mi ha diagnosticato una sfumatura dei nervi ottici - soprattutto quello destro - e una pressione di 21 sx e 17 dx. Mi sono sottoposta ad un esame del campo visivo ed sono risultati alcuni punti di ridotta sensibilità retinica (dx = stage 0G ; sx = stage 1L). Aggiungo che ho 42 anni sono diabetica, sovrappeso, soffro di cervicale - con schiacciamento di una vertebra - e di insufficienza circolatoria, in passato sono stata operata alla safena per un trombo.
Chiedo scusa per la lungaggine, ma sono molto spaventata all'idea che possa essere stata una micro-embolia - ipotesi suggerita durante l'eco doppler ma ovviamente non appurata - : le placchette che ho nelle vene possono staccarsi anche se così piccole? Quali possono essere le altre cause di cecità temporanea?
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Mia gentile signora
le cause di una amaurosi temporanea
vanno proprio ricercate nella sua persona
42 anni
diabetica,
sovrappeso,
artrosi cervicale
insufficienza cardio - circolatoria,
mi sembra insomma che questa CECITA’ temporanea sia un utile campanello d’allarme per affrontare con piu’ energia le sue terapie e migliorare le sue condizioni cliniche
e’ troppo giovane per avere COMPLICANZE piu’ serie di questi fenomeni micro-embolici ...
non crede ?

si curi meglio...
in bocca al lupo
[#2] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
Grazie, Dottore. Cercherò di fare tutto il possibile.
[#3] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
Ma, dunque, il mio disturbo è stato dovuto ad una micro-embolia? Non c'è altra spiegazione?
[#4] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
si anche un po’ di artrosi...
ma deve essere valutata attentamente....
[#5] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
E come potrei fare? Una risonanza magnetica? Grazie di cuore per la sua risposta, dottore.