Utente 416XXX
Buongiorno, a seguito di parecchi episodi di tachicardia parossistica sopraventricolare sono stata sottoposta a studio elettrofisiolgico e poi ad ablazione quattro giorni fa, con esito positivo (almeno da quanto risulta dal test effettuato a conclusione della procedura). In linea di massima, avendo risposto bene all'operazione non mi è stata indicata alcuna controindicazione di sorta ad es. per fare attività fisica ecc.
Mi chiedevo se possono esserci problemi se vado qualche giorno in montagna (devo affrontare in auto circa 1000m di dislivello).
Grazie molte se potrà darmi qualche consiglio,
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Il problema della montagna non è inerente alla ablazione, che è un capitolo felicemente chiuso.
E' che a 1000 metri potrebbe avere disturbi legati alla acclimatazione che le potrebbero scatenare crisi di ansia.
Perciò, per sicurezza, sia vicina ad una località munita di Ospedale o P.S.
Saluti,
Dott. Vincenzo Caldarola.