Utente 475XXX
Egregi dottori buonasera, sono un ragazzo di 23 anni e credo che da qualche giorno ho iniziato a manifestare un problema d'ansia..
Tutto è iniziato circa 10 giorni fa , la quale guidando in galleria ho manifestato quello che si può chiamare un attacco di panico ovvero mi è iniziata a girare forte la testa ed ho avuto una forte tachicardia con una respirazione molto corta; successivamente mi sono recato dal mio medico curante perchè avvertivo delle forti vertigini anche mentre parlavo e dei ronzii alle orecchie; il giorno in cui ho fatto la visita dal mio medico la pressione cardiaca che mi è stata misurata è risultata 130/90 quindi ho fatto subito un ecg completo i quali valori sono risultati tutti nella norma (compreso quello della pressione) trannne un lieve problema in taglio della valvola mitrale la quale mi è stato già confermato sia dal cardiologo che dal medico che non devo preoccuparmi e posso continuare comunque anche con l'attività fisica ecc.. la seconda visita che ho effettuato è stata quella della radiografia cervicale il quale mi è stato diagnosticato un raddrizzamento antalgico cervicale; il punto primario della motivazione che sto facendo queste visite è quello che durante la giornata avverto dei giramenti di testa e dei ronzii alle orecchie . L'esame finale adesso che dovrei ancora fare è quello appunto dell'otorino per valutare dei possibili problemi legati all'udito. Il consulto che chiedo cortesemente a voi è quello che adesso da qualche giorno avverto costantemente una pressione molto forte al petto, con a volte anche dei dolori molto acuti che si estendono anche nella schiena inoltre noto anche un'acidità allo stomaco... ciò lo avverto sopratutto quando sono seduto o sdraiato a pancia in sù e sopratutto il dolore quando mi addormento sembra che si plachi solo se mi giro a pancia all'ingiù o lateralmente; inoltre manifesto anche in seguito uno stato di sonnolenza media e la sera quando vado a letto Crollo letteralmente per addormentarmi. Caratterialmente vi dico da subito che mi reputo una persona molto forte ma è da qualche giorno che questo disturbo al petto non mi abbandona e sono abbastanza preoccupato; ho notato anche un calo nell'appetito e credo che sia proprio dovuto a questo malessere costante che mi sento addosso. Io ci tengo a confermarvi che per quanto riguarda il cuore sto più che tranquillo perchè ho fatto appunto la visita qualche giorno fa .. ma ho questa dannata pressione e dolore al petto che non mi lascia in pace proprio da qualche giorno e quindi volevo chiedervi se è determinata da un possibile stato ansioso?
Grazie in anticipo!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Guardi,
lei pone una situazione molto complessa meritevole di visita non virtuale.
Perciò come è andato dal suo curante per misurare la pressione arteriosa (si dice così e non cardiaca) ci ritorni per parlargli dei suoi problemi gastrici.
A distanza non possiamo dirle di più.
Per curiosità personale:
"un lieve problema in taglio della valvola mitrale "
che significa? Che è nato con i due lembi tagliati male? Guardi che non siamo in sartoria ma nella sezione cardiologica!
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 475XXX

Iscritto dal 2007
Dottor Caldarola prima di tutto grazie per la risposta .. Credo di essermi espresso male.
Per quanto riguarda la pressione , ha perfettamente ragione, parlavo di quella arteriosa e non cardiaca (è stato un mio errore scritto velocemente) , per quanto riguarda la valvola mitrale mi è stato diagnosticato Davvero un lieve problema in taglio spiegatomi dal cardiologo che significava di un Soffio al cuore che ho dalla nascita; so già che devo recarmi di nuovo dal mio medico curante, ma quello che chiedo è riguardo la pressione forte al petto con dolori acuti (a volte ) ed acidità di stomaco se è una cosa del tutto normale dovuta all'ansia di questo periodo o qualcos'altro... Grazie in anticipo!
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Senta poiché siamo su un sito Medico e non al circolo bar a scambiare 4 chiacchiere, per favore se vuole un parere faccia copia e incolla del referto dell'ecocadiogramma.
Che significhi "un lieve problema in taglio spiegatomi dal cardiologo che significava di un Soffio al cuore che ho dalla nascita;" lo sa solo lei e il suo cardiologo.
Le ripeto che secondo me lei soffre di Reflusso Gastro esofageo che ben correla con i sintomi descritti.
Si faccia mettere una mano sulla pancia dal suo medico e poi si faccia consigliare quello che è opportuno fare.
Saluti,
Dott. Caldarola.