test  
 
Utente 350XXX
Gentili dottori
15 giorni fa ho conosciuto una ragazza sieropositiva in discoteca. Prima che ne fossi a conoscenza ho ballato con questa donna facendo un po' di petting RIGOROSAMENTE VESTITI senza eiaculazione ... Io avevo mutande e pantaloni e lei i suoi pantaloncini. Non ho avvertito nessuna umiditá nelle parti basse che potesse provenire da lei ... Io non ho dato molta importanza inizialmente a questo episodio sennonché 6-7 giorni dopo mi è venuta la febbre a 39,2 con due macchioline rosse non rilevate (esantema petecchiale e non morbilliforme) sul braccio sinistro. Una notte ho sudato veramente tanto ... Comunque la febbre mi è durata 3-4 giorni con una tosse che continua a residuare da 8 giorni dall'esordio clinico. Secondo voi ho corso un rischio reale di contagio? Se aveva perdite Le sue secrezioni vaginali infette possono aver attraversato la barriera di pantaloni e mutande? Devo fare il test?
[#1] dopo  
Dr. Domenico Ponte
24% attività
0% attualità
0% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
Gentile utente,

il rialzo febbrile raccontato, a mio avviso, non ha alcun riferimento con eventuale contagio sessuale (?), mai avvenuto. Al massimo terrei più in considerazione una trasmissione oro-faringea (respiratoria) di qualche germe attivo sulle vie respiratorie. L'esantema petecchiale potrebbe essere un sintomo associato ad infezione virale repiratoria (confermata anche dalla febbre eleveta di breve durata).
In ogni caso, senza una visita diretta con valutazione dei campi respiratori ecc non si può essere in grado di escludere alcuna infezione, ma sempre per via inalatoria e non sessuale.

Saluti