Utente 422XXX
Buongiorno, sono un uomo di 31 che gode di buona salute, ma che non pratica abitualmente sport
Recentemente dopo un allenamento faticoso e di diverse ore, senza punti critici ma con molta resistenza, ho avuto dolori al petto (non acuti ma avvertiti come oppressione) accompagnati da nausea, palpitazioni, tachicardia, mal di testa e forte stanchezza in tutto il corpo. Durante l'allenamento, al contratrio, non ho avvertito nessun sintomo. I sintomi, seppure in diminuzione, permangono. Sono dolori da amputare ad fattori cardiaci o hanno altre cause?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il dolxore oppressivo che compare sotto sforzo va sempre studiato con attenzione.
le consiglio di programmare velocemente un test da sforzo ed i attesa di questo di non eseguire aforzi intensi

arrivederxi

cecchini
[#2] dopo  
Utente 422XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno dottore.
Mi sono sottoposto ad una visita medico sportiva con ecg a riposo ed ecg sotto sforzo.
Ho fatto presente il fastidio al medico sportivo il quale mi ha riferito che i dolori successivi al petto dopo lo sforzo non hanno componenti cardiologiche perchè " le coronarie se sono chiuse sono chiuse sempre, quindi dovrebbero dar dolore sempre"
Entrambi gli ecg hanno dato valori nella norma. Dopo l'esame non ho avuto quel dolore.

Devo approffondire la questione o posso ritenere soddisfacente l'esito di questi due esami?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se davvero quel
Medico sportivo avesse detto quell eresia sarebbe meglio che gli togliessero la laurea....
Il fatto comunque che non abbia presentato ne dolore ne alterazioni ecg è molto positivo . Ha fatto il test su cuccette o su tapis roulant?
Era il
Massimo sforzo possibile per lei?

Cecchini
[#4] dopo  
Utente 422XXX

Iscritto dal 2016
Non vorrei aver travisato le sue parole, comunque non ha dato nessuna importanza al mio fastidio, ancora prima di procedere con gli esami.
L'esame è stato svolto su una cyclette. Beh si, ero sotto sforzo, le gambe non spingevano più di così.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Io sono stato chiarissimo: se quel medico ha detto veramente che se le coronarie sono chiuse sono chiuse sempre e quindi dovrebbero far male sempre" gli andrebbe tolta la laurea.

1- la coronaria chiusa NON da angina e quindi non ha dolore

2- la coronaria che ha problemi di aterosclerosi può dare angina e quindi dolore e si chiama per l appunto angina da sforzo

Spero quindi che un laureato in medicina non possa aver detto quelle idiozie

Comunque si tranquillizzi

Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 422XXX

Iscritto dal 2016
Mi riferivo alle parole del medico sportivo, non le sue dr. Cecchini.
Terrò conto delle sua opinione, dr Cecchini, per la mia prossima annuale visita medico sportiva andandola a fare altrove.

La ringrazio per il suo consulto positivo.

Arrivederci.