Utente 286XXX
Salve dottori, scrivo per avere un parere su questa situazione. Soggetto di 68 anni.
DTd 51.6 mm
SIVd 12,5 mm
PP 12 mm
FE 60%
Atrio sx 48 mL/mq. Radice aortica 44 mm. Aorta ascendente 44 mm a circa 4 cm dal piano valvolare.
Aneurisma dell'aorta ascendente, a pareti calcificate e della radice aortica. aumento del volume atriale sx. Normale diametro del ventricolo sx. Aumento degli spessori parietali. nei limiti della norma gli indici di funzione sistolica del ventricolo sx. non grossolane alterazioni della cinetica segmanataria. Normale diametro del ventricolo dx e della VCI che mostra fisiologiche escursioni respiratorie. Normale funzione ventricolare dx (TAPSE 23 mm). Lieve aumento del diametro dell'atrio dx. normale giunzione epi-pericardica. al color doppler: insufficienza mitralica di grado lieve. insufficienza aortica di grado moderato con jet eccentrico rivolto verso il LAM. Insufficienza tricuspidalica di grado lieve-moderato con valori di PAPs calcolata pari a 40 mmHg. Pattern trans mitralico monofasico.
E' stata trovata anche una fibrillazione, non scomparsa con cardioversione e la terapia (nuova) consiste in pradaxa, amiodar(per 3 gg e poi 1 volta al di se non erro! ) e lasix(2 vv a sett.).
Potreste spiegarmi meglio la situazione ? Quanto è rischiosa? La fibrillazione si può risolvere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il paziente presenta una dilatazione del aorta ascendente che va seguita nel tempo per valutare una soluzione chirurgica.
Non so se il paziente sia ancora in fibrillazione arrivale oppure se abbia episodi di f.a,morosa istiga perché sta assumendo amiodarone e anticoagulanti.
La cosa importante è che il paziente mantenga valori pressori ben controllati , sotto i 120/70 mmHg perché dal risultato dell eco e le dimensioni della aorta parrebbe un soggetto iperteso.
Il Lasix ogni tre giorni non serve assolutamente a niente.

Arrivederci

Cecchini
[#2] dopo  
Utente 286XXX

Iscritto dal 2013
Dottore, lunedì sarà visitato da un altro cardiologo proprio perchè non siamo pienamente convinti di come si sta procedendo. Hanno detto che si sarebbe proceduto prima col sistemare il problema della fibrillazione continuando con il monitoraggio dell'aneurisma attraverso controlli( a Dicembre il prossimo). Il lasix ogni 3 gg è poco?Dottore cosa dovremmo fare, intendo a livello pratico nella quotidianità? Altra cosa, non prende protezione per lo stomaco e l'addome è molto gonfio e duro. Hanno detto che è l'effetto collaterale della cura ma non c'è modo di risolverlo il gonfiore? Dottore mi dica cosa fare...siamo seriamente tutti preoccupati. La ringrazio.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non e' certo possibile prescriverle una terapia per via telematica : oltre che ad essere proibito dal sito sarebbe estremamente presuntuoso, non conoscendeo il paziente.
Ci sono tuttavia dei principi generali al quale e' intelligente attenersi:
- eliminare il sale aggiunto nella dieta
- bere abbondantemente acqua
- se necessaria terapia con furosemide associare sempre un antialdosteronico controllando attenrtamente azotemia creatininemia ed elettroliti
- mantenere la pressione arteriosa al di sotto dei 120/70 mmHg
- la possibilita' di una cardioversione elettrica o farmacologica od un tentativo di ablazione della stessa dipende da molti fattori quali le dimensioni dell'atrio, la risposta farmacologica, etc...

Arrivederci

cecchini
[#4] dopo  
Utente 286XXX

Iscritto dal 2013
Dottore salve...ho una domanda molto semplice da fare: prendendo farmaci senza la protezione dello stomaco c'è il rischio di creare problemi a livello dello stomaco-intestino? Il gonfiore dell'intestino infatti è arrivato a livelli elevati ed il medico di base ha consigliato una gastroscopia, mentre il cardiologo ha detto che i farmaci non hanno effetti collaterali. Come consiglia di procedere? Il gonfiore da cosa è provocato? Mi aiuti...sono preoccupata.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
una protezione dello stomaco con IPP io la davo per scontata.
MA si ricordi che l'intestino funziona se e' idratato.
Quanta acqua beve al giorno questo paziente?
Quanti diuretici assume?

Arrivederci

cecchini
[#6] dopo  
Utente 286XXX

Iscritto dal 2013
No niente protezione e mi pare tre volte a settimana il diuretico. Lui dice di berne tanta acqua! I dottori hanno detto di prendere i farmaci a stomaco pieno per questo la protezione è stata evitata...
Dottore procediamo con la gastroscopia o con protezione, dieta ultraferrea....ed eventualmente poi con la gastroscopia?
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ovviamente la prescrizione della gastroscopia é compito dei medici che lo seguono
se mi chiede un parere io la eseguire perché il paziente é in trattamento con anticoagulanti e quindi la eventuale presenza di lesioni va esclusa.
per ciò che riguarda il Lasix, come le ho detto può essere somministrato a patto che venga aggiunto un antialdosteronico, controllando azotemia creatinine mia ed elettroliti e che il paziente beva abbondantemente

arrivederci

cecchini
[#8] dopo  
Utente 286XXX

Iscritto dal 2013
Dottore rettifico prende il diuretico 4 volte a settimana. Mentre gli altri farmaci sono il pradaxa e l'amiodar. L'antialdosteronico che funzione avrebbe con questa situazione e questa terapia? Le chiedo un ultima cosa e poi non la disturbo più. Deve estrarre un dente ed il dentista ha detto di sospendere il pradaxa per 4 gg ed effettuare le analisi per la densità del sangue mentre il cardiologo si è addirittura innervosito dicendo di prenderlo la mattina effettuare l'estrazione, sospendere la sera la mattina seguente e riprenderlo alla sera delle 24 ore. Pareri discordanti. Chi ha ragione? La ringrazio per il tempo dedicatomi.
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
E' un po' complesso spiegarlo : possiamo dire che e' una farmaco che riduce gli effetti dannosi di una terapia diuretica con diuretici dell'ansa (come il LAsix), agendo come farmaco antiscompenso e riducendo la reazione renale alla disidratazione.

Il solo LAsix, come le ho gia' detto, puo' avere effetti molto dannosi, specie nel paziente anziano

Arrivederci

cecchini
[#10] dopo  
Utente 286XXX

Iscritto dal 2013
Le chiedo un ultima cosa e poi non la disturbo più. Deve estrarre un dente ed il dentista ha detto di sospendere il pradaxa per 4 gg ed effettuare le analisi per la densità del sangue mentre il cardiologo si è addirittura innervosito dicendo di prenderlo la mattina effettuare l'estrazione, sospendere la sera la mattina seguente e riprenderlo alla sera delle 24 ore. Pareri discordanti. Chi ha ragione? La ringrazio per il tempo dedicatomi.
[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il Pradaxa ha una emivita molto breve e pertanto non lo assumerei solo la mattina dell'estrazione per riprenderlo la sera.
Non c'e' bisogno di alcuna interruzione di giorni ne' di conrtollare alcun esame del sangue

Arrivederci

cecchini
[#12] dopo  
Utente 286XXX

Iscritto dal 2013
Dottore salve...il soggetto di cui le ho scritto in questo post, a d oggi, continua a soffrire di una sorte di mancanza di aria, affanno ad ogni minimo movimento, anche semplicemente per allacciare le scarpe o mettere il giubbiotto, gonfiore, peso al centro del torace. E durante la notte capita che vada in apnea. Tre cardiologi hanno espressamente detto che non centrano i farmaci e NON hanno comunque detto come intervenire. Il medico di base ha consigliato di effettuare i raggi. Mi chiedo se invece non fosse il caso di rivolgersi ad uno pneumologo per accertare a situazione.
[#13] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se ben 3 cardiologi che l' hanno visitata si sono espressi allo stesso modo io certo, da lontano, non posso mnetterlo in discussione.
Una radiiografia del torace in due proieziomni sicuramente potrebbe darci qualche informazione in piu.

Arrivederci
[#14] dopo  
Utente 286XXX

Iscritto dal 2013
Dottore invece vorrei chiederle una info che riguarda una mia situazione...a breve avrò un impegno che mi vedrà ''costretta'' a parlare in pubblico e purtroppo mi verrà quella solita forte tachicardia e cardiopalmo. Ho parlato col medico di base che mi ha suggerito o poche gocce di tavor mi pare o del biancospino. Sono andata in erboristeria e ho chiesto informazioni, ma non ho ancora preso nulla. Lei cosa mi consiglia di fare?
[#15] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il. Biancospino fa bene a chi glielo vende
Il tavor potrebbe aiutarla

Arrivederci