Utente 425XXX
Salve, un po' di tempo fa ho avuto, seppur in forma lieve, una pericardite proprio in concomitanza con la malattia di Bonhorm (forti dolori intercostali e decimi di febbre), e so che questa e' una complicanza diretta del virus di Bornholm. Il cardiologo mi ha trovato i "foglietti" della membrana del pericardio piu' ispessiti subito dopo una manifestazione di questo virus, poi invece (dopo aver fatto una cura di antinfiammatori) passati due mesi , quando sono ricomparsi gli stessi identici sintomi tipici della malattia ne' piu' ne' meno dell'ultima volta, sono tornato dal cardiologo per accertarmi del fatto che questa volta pero' non fosse accompagnata da pericardite e per fortuna non vi era piu' traccia! Pero', chiedo se, a parita' di sintomi, l'ecocardiogramma e' l'unico modo per capire se la malattia di Bornholm viene accompagnata da pericardite ? Perche ripeto i sintomi sono sempre uguali!! Cioe' voglio dire : potrei accorgermene anche dall'intensita' o dalla posizione dei dolori (per esempio quando li avverto dietro la spalla sinistra) ? Oppure l'unico modo e' l'ecocardiogramma? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Per fare diagnosi di pericardite virale (da Coxsackie o echovirus) occorronono le seguenti cose:
1- dolori toracici sensibili alla posizione (piu' da sdraiata che in ortostatismo)
2- febbre
3- versamento pericardico rilevabile all'ecografia
4- febbre
5- dosaggio degli anticorpi anti virus da ripetere dopo 15 gg per valutarne la variazione.

Quindi, nel suo caso , se il suo Medico epsrimesse il dubbio di una recidiva, dovrebbe eseguire almeno un ecocardiogramma.

Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille Dottore, buona giornata
[#3] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Mi scusi ma come avviene il dosaggio degli anticorpi antivirus ? Puo' spiegarmi meglio , non l'ho mai fatto
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare strano che non abbia mai fatto il dosaggio degli anticorpi antivirus Coxsackie ed Echo virus...altrimenti come hanno posto una diagnosi cosi' altisonante?

E' un banale prelievo di sangue che va ripetuto dopo 15 gg , per valutare la variazione del titolo anticorpale.

Arrivederci

cecchini
[#5] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Il cardiologo l'ultima volta, data l'assenza di pericardite e dato che lamentavo ancora questi forti dolori con decimi di febbre, pensando fosse piu' una cosa muscolare-articolare, mi ha mandato dal neurologo e quest'ultimo mi ha detto che molto probabilmente si trattava di Bornholm, tranquillizzandomi pero' del fatto che fosse una malattia molto frequente nei ragazzi giovani e che va curata soltanto con antinfiammatori (imparando quasi a conviverci) . Pero' obiettivamente credo proprio che possiamo togliere anche il "molto probabilmente" !! Perche' in effetti, informandomi, i sintomi peculiari della cosidetta "presa del diavolo" combaciano perfettamente con quelli che sento io. Ma in ogni caso non mi e' stato detto di andare a fondo, come sto provando a fare io adesso spinto soprattutto dal fatto che Bornholm mi torna ciclicamente , con una puntualita' di circa ogni 45/60 giorni, e questo e' molto fastidioso! Cosa ne pensa? Grazie
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi, non si possono sparare nomi di sindromi strane a casaccio.
La sinfdrome in questione e' una entita' ben percisa e legata ad infezione virale dai virus che le ho citato.
In assenza di questo NON puo' essere posta diagnosi.

la saluto

cecchini
[#7] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Ok grazie allora faro' assolutamente il dosaggio degli anticorpi al piu' presto!
[#8] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente 425139
Lei il 03 u.s. ha inoltrato una richiesta di consulto su una presunta Malattia di Bornholm, quantomeno atipica per durata e recivive scadenzate, e le sono stati forniti esaustivi chiarimenti circa la malattia, volutamente omettendo le complicanze.
Mi ha chiesto se per diagnosticare una pericardite bastasse un Ecocardiogramma e se ha letto la risposta presumo che abbia compreso.
Oggi la leggo che consulta l'Ottimo dott Cecchini, di cui ho grande stima, che le ha detto delle sacrosante verità.
Se le avesse chieste avrebbe avuto le stesse risposte.
Dica al suo curante, per completare il consulto, che gli agenti responsabili della Malattia di Bornholm, sono gli stessi che possono sostenere una miocardite virale.
Per cui, considerato che lei non sa neppure come si dosino gli anticorpi, segno che probabilmente non li ha mai fatti, la invito a sollecitare il suo curante a eseguirne il titolo e a valutare se lei possa avere avuto uno screzio miocarditico con opportuni esami strumentali (RM miocardica con mdc)
Altro che sospetto di pericardite.
Tanto le dovevo a conclusione del consulto fornito.

Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
[#9] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Salve Dottore, io l'avevo in primis contattata per conoscere le modalita' con le quali si contrae il virus ed ho trovato le sue risposte molto esaustive , poi ho ritenuto, con tutto il rispetto, chiedere delucidazioni sulla pericardite ad un cardiologo! Ho capito quello che vuole dirmi pero' le ripeto che dal cardiologo sono andato un mese fa ed e' tutto pienamente regolare, non mi e' stato riscontrato nulla sia con ecg sia con eco , quindi come e' possibile che ci possa essere il rischio di una miocardite virale??
[#10] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Allora se il cardiologo un mese fa le ha detto che tutto è pienamente regolare, non ponga quesiti inutili e si fidi del suo Cardiologo.
Che diversamente da un consulto telematico la può valutare de visu, auscultare, procedere all'ecocardiogramma color doppler, verificare la sua EF e sospettare se ci siano segni di pericardite o di miocardite.
Come le ha scritto il dott. Cecchini, porre una diagnosi di Malattia di Bornholm senza fare i titoli anticorpali degli agenti causali, è come dire che lei ha una insufficienza valvolare senza auscultarla.
In più lei lamenta questi sintomi da un anno, a scadenza fissa, e questo le ho spiegato da cosa potrebbe dipendere.
Se non si fida del suo cardiologo, ne scelga uno più affidabile.
Lei è libero di chiedere consulti in tutto il Sito.
Con ciò la saluto,
Dott. Caldarola.

[#11] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Salve Dottore, ho proposto al mio medico curante il dosaggio degli anticorpi antivirus, come mi aveva consigliato, e cosi' mi ha prescritto le analisi. Ma dato che non posso fare subito il prelievo, le chiedo se dopo un po' di tempo si riesce a riscontrare ugualmente la presenza pregressa del virus (anche per esempio fra circa un mese) oppure avrebbe senso eseguire il prelievo solo quando si avvertono i sintomi in fase acuta ? Grazie
[#12] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Lei dal suo racconto anamnestico lamenta una riacutizzazione dei sintomi pressocchè periodica, anzi ciclica.
Inoltre la memoria immunitaria resta sotto forma di IgG.
Quindi è utilissimo fare il dosaggio degli anticorpi anti Virus Coxsackie ed anti Echovirus.
Arrivederci,
dott. Caldarola.
[#13] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Ok benissimo! Grazie e buonasera