Utente 178XXX
Buongiorno,

la mia frequenza cardiaca da che mi ricordo è sempre stata tendente al basso.
Non pratico sport da circa 15 anni ma cerco di mantenere una moderata attività fisica (camminata e bici da camera).
Dai 3 elettrocardiogrammi effettuati in etá adulta ( negli ultimi 10 anni), di cui il primo (2006) richiesto dal mio medico dopo avergli riferito che da alcuni giorni avvertivo occasionalmente episodi di extrasistole, non è emerso mai nulla di anomalo, anche se il cardiologo in quell'occasione scrisse "Quadro nella norma, possibile emiblocco?". Alla mia domanda di cosa fosse, mi rispose: "nulla".
Gli altri due li ho eseguiti a giugno 2015 in occasione di una preospedalizzazione per colica renale e l'ultimo a marzo scorso per iscrizione Avis.
Adesso sono circa 3 o 4 giorni che alla sera prima di addormentarmi e poi al risveglio misuro una frequenza d circa 52 bpm.
Poi dopo essermi alzato la frequenza aumenta a circa 60 bpm e nella mattinata al lavoro ( ufficio) si attesta tra i 62 e i 68 bpm.
Occasionalmente ( anche a distanza di molti giorni tra gli eventi) avverto ancora qualche extrasistole.
Non fumo (ho smesso circa due anni fa, e ne fumavo 4-5 a settimana), alcolici ( no superalcolici) moderatamente ai pasti.
Valori pressori nella norma, non avverto particolari sintomi.
Caratterialmente molto, molto ansioso, sono stato recentemente in cura con supporto psicologico per manifesto ed intenso quadro patofobico.
Grazie mille per le vostre risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Diciamo subito che l'emiblocco o c'e' o non c'e' (non e' che ci voglia il Mago otelma per fare diagnosi).
Anche se ce lo avesse non avrebbe alcun significato patologico
Per cio' che concrne la sua frequenza cardiaca non vedo alcunche' di preoccupante e probabilmente e' legata , oltre che a fattori costituzionali, ancghe alla sua continuativa attivita' fisica.

Si tranquillizzi pertanto

cecchini
[#2] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
Beh, l'attivitá fisica che attualmente faccio è moderata.
Mi ero allarmato per il fatto della bradicardia come spia di potenziali aritmie.
Su riviste mediche si legge che se la frequenza è oltre le due deviazioni standard dalla media ( 70?) potrebbe essere segno di "quadro patologico".
Mille grazie, Dottore
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sarebbe come dire che visto che L alterezza media intaliana è di 160 cm sia anormale uno di 160 cm o di 180 cm.
Eviti di leggere sciocchezze

Arrivederci