Utente 103XXX
Salve, vorrei conoscere a vostro giudizio quale sia per un maschio, dalla adolescenza in poi, una buona frequenza sessuale che non comprometta la funzionalità dell'apparato uro-genitale, e quali possono essere i disturbi indotti da una elevata frequenza masturbatoria o anche di coppia.
Pongo questa domanda in quanto entrato da poco negli -enta e guardandomi indietro, ho l'impressione ora che sono cominciati i primi "acciacchi" all'apparato in questione - mi riferisco all'aver scoperto delle calcificazioni prostatiche, un lieve ingrossamento della stessa prostata e vari altri piccoli problemi - temo di aver un po' esagerato negli anni.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non pensi in modo drammatico alle sue passate "esagerazioni"; alla sua età avere "delle calcificazioni prostatiche, un lieve ingrossamento della stessa prostata e vari altri piccoli problemi" non sono situazioni cliniche così infrequenti.

Non faccia banali autodiagnosi ed ora, senza perdere altro tempo prezioso in internet, senta in diretta un bravo ed esperto andrologo.

Un cordiale saluto.