Utente 426XXX
Buonasera. Volevo risolvere un dubbio.
Se io portassi delle lenti a contatto di gradazione molto più forte di quella necessaria (esempio: ho bisogno di lenti -1 e metto le -7), a parte un peggioramento della vista, mi si danneggerebbe/infiammerebbe il nervo ottico? Volevo capire il legame tra l'ipercorrezione refrattiva e il nervo ottico in se.
E se invece la differenza di gradazione fosse minore (esempio: da -1 a -4)??

Grazie e buona serata.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
il nervo ottico andrebbe a pallino insieme alla sua accomodazione


mi spiega la sua domanda??

[#2] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per la risposta, ma cosa intende con "andrebbe a pallino"? Mi potrebbe spiegare di preciso quali possono essere i danni?

Le spiego la domanda: mio padre recentemente ha avuto un periodo di forte stress e lamentava alcuni problemi di vista e quindi è andato a fare una visita. Lui ha sempre portato lenti a contatto per la miopia di gradazione -1 in entrambi gli occhi e dopo questa ultima visita (che comunque è stata effettuata a distanza di circa 5 anni dalla precedente), gli sono state prescritte lenti da -7 OD e -1.75 OS.
Siccome ora con queste nuove lenti a contatto lamenta un disturbo come se il cervello "si occupasse" solo delle immagini provenienti dall'occhio sinistro mentre le immagini che provengono dall'occhio destro dice di vederle come un "doppione sfocato", allora abbiamo pensato che o ci si deve ancora abituare (sono due settimane che le indossa) o l'occhio fosse ipercorretto e magari quel disturbo era dovuto al periodo di stress e quindi temporaneo.
Inoltre lui ha sofferto di neurite ottica con recidive e volevamo sapere se questo problema in caso di ipercorrezione andrebbe a danneggiare il nervo ottico.
Grazie