Utente 400XXX
Buongiorno, volevo un parere in base ad una visita oculistica che ho effettuato recentemente. Ho un astigmatismo misto in entrambi gli occhi, circa un anno fa ho effettuato una visita presso un oculista, il quale mi ha riportato questi valori: occhio sx sf 0,50 cil -2.50 asse 160 occhio dx sf 0,50 cil -2,00 asse 35. In base a questa visita ho fatto delle lenti nuove che tuttavia mi hanno portato parecchi disturbi, come vertigine, mal di testa, difficoltà e fastidio a guardare oggetti e persone da vicino, fotosensibilità, fastidio davanti a pc e monitor; pensando ciò fosse dovuto alla lente dell'occhio sx ho fatto una nuova visita, questa volta da un ottico, il quale mi ha prescritto una nuova lente con cil 2,00, e devo dire che da quel momento il fastidio si è attenuato, se non scomparso; tuttavia la stessa sintomatologia l'ho avvertita dopo un po nell'occhio dx; quindi dopo una nuova visita effettuata 2 settimane fa mi è stata data la seguente prescrizione: occhio dx sf 0,25 cil -1,50 asse 35 occhio sx sf 0,50 cil -2,50 asse 160. Ho cosi fatto presente all'oculista che in precedenza con cil nell'occhio sx a -2,50 ho avuto seri problemi e mi è stato detto di optare casomai per un -2,25; volevo capire se mi conviene cambiare entrambe le lenti, aggiungendo nell'occhio sx uno 0,25 in più, oppure cambiare solo la lente destra diminuendola; i fastidi attualmente sono dovuti per lo piu all'occhio destro mentre il sx, a parte qualche lieve appannamento e un po di difficoltà nella visione da lontano, non mi crea molti problemi e non vorrei riavere gli stessi sintomi di quando indossavo un -2,50, andando a ipercorreggere l'occhio. Può uno 0,25 in più creare problemi di ipercorrezione o posso aggiungerlo migliorando ulteriormente la vista? Spero di ricevere al più presto una risposta poichè in questi giorni dovrei recarmi dall'ottico per cambiare una o entrambe le lenti.
Grazie
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
la correzione dell'astigmatismo richiede un attento esame sia degli assi per l'oculista, sia per la centratura degli stessi per l'ottico. E' un lavoro quasi di equipe in cui lei deve ben comprendere qual è la migliore vista con l'asse adatto. Una variazione di 0.25 cambia davvero poco, tenga presente piuttosto che una forma rotondeggiante dell'occhiale può darle fastidio specie nella visione periferica. Quindi le consiglio di optare per un occhiale squadrato o rettangolare.
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it

[#2] dopo  
Utente 400XXX

La ringrazio per la sua puntuale e precisa risposta. Quindi in sostanza mi consiglia di cambiare anche la lente sinistra, o visto che lo 0,25 è uno scarto esiguo, cambiare solo la destra riducendola di 0,50? Grazie

[#3] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Non può ridurla lei stesso, cmq ci
Vuole la prescrizione medica. Le dicevo piuttosto della forma dell'occhiale e non la gradazione
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it