Utente 425XXX
Salve , sono un ragazzo di 19 anni , sono alto 185 cm e peso 74 kg con un indice di massa corporea IMC 21.62 (peso ideale). Bevo regolarmente 2-3 litri di acqua al giorno e pratico attività sportiva intensa (calcio) 6 giorni a settimana. Fumo cannabis molto raramente ( 1 volta a settimana / 1 volta ogni 2 settimane) e le concentrazioni delle mie "sigarette" sono molto basse . Dall ultima volta che ho fumato sono passati 13 giorni . Ieri sono stato sottoposto ad un test antidoping delle urine a fine gara . È possibile che dalle analisi possa superare la soglia cut off ed incorrere in ulteriori sanzioni ? Con L innalzamento della soglia del cut off per le sostanze appartenenti ai cannabinoidi da 15 ng/L a 150 ng/l posso stare più tranquillo o rischio comunque ? Gradirei una risposta tempestiva perche sono molto preoccupato
[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

E' una domanda non costruttiva. Scusi il test è già eseguito, il risultato le sarà comunicato, cosa cambia a preoccuparsi o meno ? Inoltre il problema se lo pone ora e non prima, perché ?
[#2] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Salve dottore , le ho posto questa domanda perché sono molto preoccupato ... Inoltre il risultato del test mi verrà comunicato solo in caso di positività e senza sapere una scandenza precisa oltre la quale posso stare tranquillo . Gradirei una risposta professionale da un medico come lei per avere un quadro più dettagliato della situazione in cui mi sto trovando . Attendo una suo consulto . A presto !
[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Cosa significa senza una scadenza ? La scadenza la chieda, ovviamente alla gara successiva presumo che i test siano noti, altrimenti che controlli antidoping sono ?
[#4] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Nel senso che al momento del test non viene dichiarata una data precisa entro la quale si viene a sapere dell'esito dello stesso . Proprio per questo sono preoccupato .... In ogni caso, dalla descrizione che le ho fatto nella richiesta di consulto, saprebbe indicarmi a grosso modo se potrei risultare positivo ? Grazie per la disponibilità
[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Ho capito il problema, ma la risposta non risolve la questione, coa vuol dire "grossomodo". Lei ha diritto a sapere il risultato del test, non vi è ragione che non le venga detto.
Una risposta chiesta qui non risolve nulla perché perché è inutile fare statistiche, non è quello il punto.
[#6] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Non so dottore , mi è stato detto che il risultato del test sarà comunicato solo in caso di positività . Diciamo che una sua risposta sarebbe un modo per essere più tranquillo e per evitarmi tante paranoie . So che è difficile stabilirlo mediante previsioni però gradirei , se possibile , avere almeno una risposta riguardante il tempo di permanenza del thc delle urine . Grazie per la disponibilità
[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Lei chieda che le venga comunicato in ogni caso, ha il diritto di avere i risultati degli esami svolti.

"Diciamo che una sua risposta sarebbe un modo per essere più tranquillo e per evitarmi tante paranoie . "

No, perché quali risposta posso mai dare che non sia uguale a quella che può darsi da solo ? Il tempo di permanenza non è un'informazione segreta o difficile da sapere, e sapendolo lei ha già concluso che c'è una possibilità, altrimenti non starebbe qui a scrivere.

Ora, ciò denota se mai un'alternanza di atteggiamenti, e cioè prima dell'esame, pur sapendolo, non ne era preoccupato per niente, anzi ci passava sopra, mentre dopo l'esame le prende l'ansia del risultato.