Utente 403XXX
Buongiorno,
di recente durante un controllo in ospedale mi è stata rilevata una spiccata bradicardia sinusale con FC a riposo di 33-35 bpm, frequenza di cui comunque ero già a conoscenza e legata al fatto che da alcuni anni pratico atletica leggera (podismo) a livello prima amatoriale e poi agonistico (mezze maratone /maratone /trail running).
Dopo qualche giorno di osservazione, viene riportato: "l'ECG mostra alterazioni nei termini di inversione dell'onda T V1 e sopraslivellamento fisso del tratto ST V2-V4. L'intervallo QT è nella norma."
Inoltre sono stati rilevati valori notturni pari a 26-27 bpm, dopodiché è stato eseguito ecocardiogramma e ECG da sforzo, con esito: "normale funzione ventricolare; lieve dilatazione del ventricolo destro in sportivo. ECG da sforzo: adeguata risposta cronotropa allo sforzo fisico; le alterazioni ECG basali si normalizzano durante lo sforzo."
In conclusione: "si ritiene che le altre alterazioni rilevate siano secondarie all'adattamento all'attività sportiva svolta."

A questo punto chiedo se sia necessario approfondire ulteriormente; si tratta di valori troppo bassi per l'attività sportiva svolta? Ultimamente effettuo allenamenti a volte intensi, e con frequenza di 5-6 volte alla settimana.
Inoltre, una bradicardia del genere può avere particolari conseguenze e/o complicazioni?
Da un po' di tempo noto di avere le estremità sempre fredde, dita delle mani in particolare, ed anche qualche problema di digestione; può avere qualche correlazione?

Grazie in anticipo. Buona giornata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Direi che quei valori possono crearle problemi un domani.
L'allenamento al quale lei si sottopone pare a me eccessivo .
Nell'ecografia non sono menzionati i volumi sistolici e diastolici del ventricolo sinistro, nonché gli spessori delle pareti del ventricolo sinistro
In altre parole il suo pare essere il cosiddetto cuore di atleta (che e' un cuore erroneamente considerato sano).

Arrivederci

cecchini