Utente 749XXX
Buongiorno,
mia mamma nata il 12.05.1952, ha eseguito un ecocolordopplergrafia cardiaca per controllo e il referto recita come di seguito:

AORTA: radice e arco di dimensioni nei limiti. Lieve ectasia della porzione ascendente (40 mm). Semilunari fibro - calcifiche (biscupidia) area valvolare > 1 cmq

DESCRIZIONI MORFOLOGICHE:

ATRIO SINISTRO: aumentato area 24 cmq dall'apicale 4C

MITRALE: lieve atteggiamento prolassante del lembo posteriore.

VENTRICOLO SINISTRO: volume nella norma, spessori perietali nei limiti, conservata funzione sistolica globale e regionale EF=67%

CAVITA' CARDIACHEN DESTRE: volume nei limiti. Normale funzione sistolica

PERICARDIO: ndn

DESCRIZIONE DATI DOPLER:

AORTA: velocità di flusso antegrado 4 m/sec con grad. medio LV/ao 46 mmGh gradiente max 66 mmgh. Jet da rigurigito di lieve\media entità

MITRALE: rapporto E/A < 1. jet da rigurgito di grado.

TRICUSPIDE: jet da rigurgito con V max 2.9 m/s. PAPs 41 mmHg


CONCLUSIONI stenosi valvolare aortica di grado severo con associata insufficienza valvolare lieve - media da verosimile bicuspidia aortica.
controllo ecocardiografico ogni 6 mesi se non variazioni cliniche.


Quindi la mia domanda è questa... Quanta urgenza ha l'intervento? Non capisco se è necessario intervenire immediatamente o (siccome non ha alcun sintomo) possiamo ancora aspettare? Quale struttura mi consiglia eventualmente?
Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
L'intervento non sembrerebbe urgente, vista la completa assenza di sintomi.

Si tratta in ogni caso di una valvola aortica con un problema strutturale che nell'arco di qualche tempo (immagino 1/2 anni al massimo), comincerà a dare segni di sè.

Esegua come consiglia l'ecocardiografista un nuovo controllo tra 6 mesi e si prenderà serenamente una decisione.

E' questo il primo esame ecocardiografico effettuato?

Consideri in ogni caso che si tratta di un intervento estremamente comune e a basso rischio operatorio.

Rimango a disposizione per ogni possibile chiarimento.

GI
[#2] dopo  
Utente 749XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno Dottore,
intanto grazie per la sua risposta.
Non è il primo esame effettuato. Già i precedenti avevano evidenziato il problema ma non si riteneva indispensabile un intervento chirurgico immediato.
Il cardiologo che ha eseguito questa visita(di cui le ho inviato il referto) ha ritenuto opportuno valutare l'intervento che, secondo il suo parere, dovrebbe essere effettuato nel giro di un anno.
Mia madre ha un carattere piuttosto ansioso e un intervento immediato ho paura che le crei problemi a livello di depressione. Forse dandole più tempo (se possibile) avrebbe più tempo per abituarsi "all'idea".
Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Cominci allora a preparare pian piano la signora riguardo la necessità di intervento volto a garantirle ancora molti anni di ottima salute in assenza di sintomi.

Per il resto stia tranquilla, non vi è alcuna necessità di effettuate l'intervento in questo preciso momento.

GI