Utente 895XXX
Mio marito aveva dolori nella deglutizione, a livello faringeo. Dopo vari accertamenti è stata scoperta una lesione similgranulomatosa alla corda vocale di dx. Il medico specialistico ha supposto che fosse un granuloma causato da esofagite da riflusso e gli ha prescritto Lansox 30 mg. Dopo tre mesi, i sintomi hanno ottenuto un beneficio, ma il granuloma, se è un granuloma, è aumentato di dimensioni (1 mm). La formazione è di tipo esofitica settile di circa 3 mmm di diametro a superficie liscia, apparentemente bilobata. Collo ndn.
Lo specialista ha programmato l'intervento tra due mesi. Sono preoccupata, perchè il medico ha riferito a mio marito che potrebbe essere una formazione maligna. A questo punto, fare un intervento tra due mesi, non è troppo tardi?
Cosa ne pensa a riguardo? Cosa ci suggerisce di fare? (esami, terapie...)
[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività +32
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, pur non conoscendo personalmente il caso di suo Marito, credo che non convenga attendere molto tempo perchè si sottoponga ad intervento di microlaringoscopia diagnostica. Solo con questo tipo di intervento si puo' avere una diagnosi, ovvero attraverso una biopsia ed invio del materiale prelevato ad esame istologico. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
Ringrazio di cuore il dott. R. Brunori della risposta così sollecita. Pur non conoscendo personalmente il Dottore, ritengo sia un professionista competente e degno di stima anche per quello che sta facendo nell'attività di volontariato "on-line". Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Aurelio D'Ecclesia
24% attività +24
0% attualità +0
0% socialità +0
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Concordo pienamente con il collega Brunori, è meglio eseguire subito un biopsia laringea in Microlaringoscopia
Cordialità