Utente 431XXX

Salve a tutti. La mia gengiva superiore è "curva" e in alcuni punti l'osso è così sporgente che si vedono delle punte bianche. Questo insieme alle labbra sottimi causa un orribile sorriso gengivale, poiché appunto l'osso che fuoriesce non è proprio bellissimo. Mi è stato detto che sarebbe dovuta essere una cosa corretta durante l'infanzia (ma da piccola nessuno ha mai detto niente ai miei genitori) e che ora non c'è più soluzione. Siccome questo medico non si è rivelato proprio bravo mi si è acceso un barlume di speranza, pensando che qualche medico competente potesse aiutarmi. Davvero non c'è niente da fare?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni
28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, i miracoli non li fa nessuno ma dei miglioramenti forse sono possibili ma occorre inserirsi nel corretto percorso.
Per il sorriso ci si deve rivolgere prima all'odontoiatra, meglio se dedicato all'ortodonzia, poi dopo studio del caso e diagnosi, valuterà se occorrono interventi con i colleghi della maxillofacciale.
[#2] dopo  
Dr. Luigi De Socio
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Mi aggiungo al collega per un addendum : il sorriso gengivale o "gummy smile" è spesso legato ad una rotazione verso il basso del mascellare superiore e ad una ipercontrazione di alcuni fasci muscolari del labbro superiore(orbicolare),oppure a un labbro
corto ,che lascia "scoperte" le gengive.
Altra causa potrebbe essere la presenza di gengive ipertrofiche associata a "denti corti".
Quando l’eccesso di gengiva è associato a denti corti (lunghezza degli incisivi centrali inferiore ai 9,5mm), può essere sufficiente eseguire un allungamento del dente rimuovendo una piccola porzione di gengiva.
In presenza di lunghezze dentali corrette e di eccesso di esposizione gengivale si può ricorrere ad una tecnica chirurgica che consiste nel riposizionamento del labbro e dei tessuti molli ( labbra corte e sottili)
Esiste oggi la possibilità di "addormentare" il muscolo orbicolare ipercontratto con l’uso della tossina botulinica. Questa tossina, inoculata alla radice del naso agisce sul muscolo in questione rendendolo meno tonico. Il risultato è che rilasciandosi, il labbro diviene più lungo, i muscoli elevatori del labbro non riescono più a sollevarlo del tutto e così si riduce l’esposizione gengivale.
Gli effetti del trattamento durano circa quattro/sei mesi dopo di che, tutto torna come prima. Se il risultato è piaciuto sarà possibile ripeterlo.
Se il problema è scheletrico è necessaria la correzione chirurgica (maxillo-facciale).
Visto che ci sono così tante variabili in gioco, è importante che la causa del sorriso gengivale sia diagnosticata da uno specialista, prima di intraprendere qualsiasi azione correttiva. Talvolta è necessaria un’equipe di specialisti (ortodontista, parodontologo,maxillo-facciale,chirurgo plastico) per una valutazione globale del problema, prendendo in esame le labbra, i denti, la mascella e le gengive, "per creare un bel sorriso".

legga i link per ulteriori approfondimenti

Sorriso gengivale: come risolvere l'inestetismo? | MEDICITALIA.it
www.medicitalia.it/.../2149-sorriso-gengivale-risolvere-inestetismo.html

Diastema e sorriso gengivale - 22.11.2016 | MEDICITALIA.it
www.medicitalia.it/.../543702-diastema_e_sorriso_gengivale.html

Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Pasquale Frisina
20% attività
8% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2017
Il primo passo è una corretta analisi dento scheletrica e facciale. Le analisi iniziali per inserirsi successivamente in un percorso terapeutico corretto è comunque polispecialistico sono: Cefalometria facciale e fotometria. Consulti inizialmente un Ortodonzista.