Utente 406XXX
Buongiorno. Scrivo qui per farvi una domanda relativa alle norme igieniche e al rischio di infezioni correlato a un loro mancato rispetto...mi spiego.
In questi giorni dovrei andare da un mio amico a cena per la sua festa di compleanno, e sono preoccupato perché casa sua, soprattutto i bagni, è davvero sporca, e non poco.. Lo è al livello di wc con resti di feci attaccati, tanto sporco su lavandini e docce e così via..quindi vorrei chiedervi se atteggiamenti del genere ,ad esempio andare in bagno e non lavarsi le mani prima di cucinare, possono includere il rischio di infezioni veneree gravi, ad esempio l'Hiv. O il rischio sono solo le "classiche" infezioni da cattivo igiene, come infezioni da escherichia coli e simili? (che, per quanto di certo non siano piacevoli, sono in genere di certo meno dannose ,che io sappia). Vi ringrazio per l'attenzione, spero possiate tranquillizzarmi
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
lei descrive non una casa sporca ma una casa lercia.
E sicuramente lo sporco non è limitato alla latrina, che merita in pieno questo appellativo, ma anche a tutto il resto della casa.
La possibilità di contrarre infezioni è reale.
Perciò tiri fuori il coraggio e dica all'amico di chiamare una donna delle pulizie e di farsi fare una sanizazzione della latrina e della cucina.
Perchè della cucina non ha parlato ma se una casa è sporca nel modo in cui lei la descrive non oso immaginare che cosa ci sia nel lavandino.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.