Utente 121XXX
Buongiorno Egregi dottori,

vorrei porre il mio caso alla vostra attenzione.

Faccio una premessa per permettervi di inquadrare la situazione.
A seguito violento dolore acuto cervicale e brachialgia, ho eseguito vari controlli a spalle e zona cervicale.
Tra questi, RX cervicale, Ecografia spalle, Risonanza magnetica cervicale.
Mi è stata trovata un'ernia cervicale c5-c6 con discopatia per disidratazione di alcuni dischi.
Alle spalle è stato trovato microcalcificazioni del tendine sovraspinato.
A giudizio dei medici (neurochirugo) abbiamo proceduto a trattare l'ernia con una cura conservativa (cortisonici, antinfiammatori, gabapentin, ecc.) durata tre mesi e che mi ha fatto superare la fase acuta di dolore.
Attualmente, ad un anno di distanza dall'evento, mi sono stabilizzata. Ho eseguito una nuova RMN cervicale che mostra il quadro invariato.
Eseguo sedute dal fisioterapista 1 volta al mese per decontrarre i muscoli e tenere libera la zona.
Sono impiegata e ho 38 anni. Ho completamente sospeso la precedente attività sportiva, mantenendo solo andare a camminare, e nell'ultimo mese ho iniziato con molta cautela a nuotare stile dorso 1 volta a settimana e a fare dello yoga.
Preciso, con molta cautela sempre, in quanto ci sono stati due o tre inizi di dolore a seguito di contratture da freddo, da tensione, da leggero sforzo muscolare.

Ora, passata la fase acuta dell'ernia, mi è stato consigliato di dedicare attenzione alle spalle.

Vi riporto di seguito i referti degli esami.
ECOGRAFIA SPALLA SINISTRA
Non si evidenzia irregolarità delle superfici articolari dell'articolazione acromion-claveare.
Normale lo spazio sottoacromiale.
Non alterazioni ecopercepibili del tendine del capo lungo del bicipite.
I costituenti la cuffia dei rotatori presentano sfumati segni di degenerazione con una microcalcificazione inserzionale al tendine del sopraspinato.

ECOGRAFIA SPALLA DESTRA
Non si evidenzia alterazioni ecopercepibili dell'acromion-claveare.
Normale lo spazio sottoacromiale.
Non alterazioni ecopercepibili del tendine del capo lungo del bicipite, salvo modesto versamento nella sua guaina.
I costituenti la cuffia dei rotatori presentano sfumati segni di degenerazione più evidenti a carico del tendine sopraspinato che persenta una calcificazione preinserzionale.

Vi chiedo gentilmente di darmi dei consigli e dei vostri pareri in merito, se e come procedere con una terapia.

In attesa di un vostro cortese riscontro ringrazio e distintamente saluto.
[#1] dopo  
Dr.ssa Marina Faccio
24% attività
8% attualità
0% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
Buongiorno,
gli esami devono essere valutati nel contesto di una visita specialistica. E' infatti indispensabile valutare le sue spalle clinicamente per giungere ad una diagnosi.
Dalle ecografie eseguite è presente una sofferenza dei tendini della cuffia dei rotatori, ma non sembrano essere presenti lesioni degli stessi. Le calcificazioni riscontrate bilateralmente potrebbero essere la causa dei sintomi alle spalle. Ma è indispensabile, come le dicevo, una correlazione clinica e una sua descrizione dei sintomi.
Ci tenga aggiornati,
Saluti.