Utente 920XXX
salve ringraziandovi per la possibilita offertami vi chiedo un consiglio sul mio problema.Circa un mese fa durante un rapporto non protetto con la mia ex,mi sono causato delle abrasioni sul glande a causa della poca lubrificazione momentanea della mia patner.Dopo pochi giorni è comparso un leggero edema,dovuto forse alla flogosi in atto,situato sul margine del prepuzio.Successivamente le aree abrase sono andate in contro ad un processo desquamativo con restitutio ad integrim del glande.Al di sotto di quest'ultimo sono rimaste piccolissime lacerazioni che seguono il solco del glande(corona).Non ho avuto particolari fastidi ma adesso che ho avuto un nuovo rapporto ho avvertito dolore alla punta del glande in fase di penetrazione e bruciore alle piccole lacerazioni su dette.Sul prepuzio esternamente sono inoltre comparse delle macule rosse lenticolari di non piu' di 3mm.Ad oggi non accuso prurito ne fastidi se non durante il rapporto inoltre sul lato sx a pene sfoderato subito sooto il glande c'è una area di pelle piu' lucida,leggermente gonfia e dolente al tatto.Previo il consulto di uno specialista,cosa che faro' al piu' presto,vorrei avere un vostro parere su cosa possa essere.Grazie ancora e cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
12% attualità
12% socialità
SCAFATI (SA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
La visita dermatologica rimane l'unico modo per poter avere una precisa diagnosi ed una corretta terapia. Al momento della visita, saranno prese in considerazione le possibili cause sia di natura traumatica (es. balanopostite irritativa da contatto) che di natura infettiva (es. balanite da candida). Per non modificare il quadro clinico e disorientare il dermatologo che la visiterà, è preferibile evitare l'applicazione di farmaci (es. antibiotici, antimicotici, cortisonici, etc) sull'area interessata, nei giorni che precedono la visita. In tal modo, se il collega al momento della visita specialistica, riterrà opportuno eseguire dei test diagnostici di approfondimento (es. esame colturale candida), tali esami non saranno falsati da eventuali farmaci applicati. Cordiali saluti e in bocca al lupo!
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

casicome il suo possono essere riconducibili in prima istanza e dalla sede telematica solo in modo virtuale e non vincolante a possibilità patologiche dell'area genitale, quale un Herpes genitalis nella sua prima infezione o in altre situazioni (non per forza riconducibili ad infezioni sessuali)

proceda con la visita Veneroelogica, per la sua salute, da effettuare appunto con l'esperto di cute e mucose genitali.

cari saluti