mano  
 
Utente 461XXX
Salve,
Un mio parente anziano età 75 anni, non fumatore, in stato di buona salute lamenta frequentemente una sensazione di freddo e di intorpidimento alle mani.
Il problema persiste da circa 20 anni, ma con l'età si è aggravato, presentandosi anche nei periodi più caldi dell'anno.
Vari medici sono stati consultati. All'inizio con la terapia laser la situazione è rimasta stabile, ora si è aggravata diventando molto fastidiosa.
L'ultimo consulto ha paventato la possibilità di una correlazione con una cervicale, ma è solo un'ipotesi.
La sensazione di freddo è maggiore nella mano sinistra (il paziente è mancino) e talvolta si estende all'avambraccio.
Di cosa potrebbe trattarsi, visto che fino ad ora non è stata individuata una causa certa?

Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Purtroppo non è possibile esprimere un parere su un quadro clinico sconosciuto solo leggendo la Sua descrizione. Se "vari medici sono stati consultati" nell'arco di 20 anni, non è assolutamente possibile fare ipotesi utili a distanza senza gli elementi necessari. Le cause possono essere neurologiche o vascolari, comunque esistono accertamenti mirati che si scelgono in base a ciò che si rileva interrogando e visitando il paziente. Suggerisca al suo parente di farsi visitare da un ortopedico esperto e di seguire con lui un percorso diagnostico che può essere articolato e non breve.
Cordiali saluti