Utente 689XXX
salve dottori vi presento il caso di mio padre: anni 71 iperteso e in terapia con taxotere+prednisone e zometa per K-prostatito ormone refrattario. dall'eco eseguita ad agosto gli è stato diagnosticato un'aneurisma di circa 5 cm all'aorta ascendente, alla tac eseguita a novembre l'aneurisma è risultata di circa 4,56 cm confermata da un'altra ecocardiogramma. da una consulenza del chirurgo vascolare (che omunque ci ha detto che non è di sua competenza) ha detto di tenerlo sotto controllo. quali sono le indicazioni da seguire? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, l'aneurisma dell'aorta ascendente, consiste in una progressiva e irreversibile dilatazione di quest'arteria, tale da richiedere un controllo ecocardiografico almeno ogni 6 mesi e un controllo TAC ogni anno. Diventa di interesse cardiochirurgico allorquando supera i 50mm di diametro oppure si complica. Fondamentale risulta inoltre un adeguato controllo pressorio, con valori inferiori ai 130/80mmHg.
Cordialmente,