Utente 931XXX
Intanto complimenti a tutti per il servizio svolto.
Volevo fare qualche domanda generale.
1)Ogni trauma che si crea al pene si trasforma in peyronie o la peyronie e' una malattia autoimmune che non tutte le persone ne sono colpite,cioe' traumi al pene causati da rapporti con la partner che si evolvono in piccole cicatrici o infiammazioni sono destinate a spegnersi e stabilizzarsi e questa non e' peyronie? Invece la peyronie e' una infiammazione cronica autoimmune che chi predisposto viene colpito?.
2) Dolore al pene e' perforza sintomo di peyronie?
3) Si sente parlare molto in questi tempi di estensore anche da molti medici italiani se non erro anche un Dott di questo forum, questi aggeggi vengono consigliati sia per l'allungamento sia per radrizzare la curvatura del pene (presente anche un articolo su PUBMED), sono veramente dannosi? C'e molta confusione perche' molti medici dicono perfino che la trazione genera la peyronie mentre molti altri sostengono che una trazione calcolata da solo benefici e non da nessun trauma, che ne pensate?

Grazie e scusate se mi sono dilungato troppo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,vedo che e' molto informato sull' "universo I.P.P." e Le confermo,nelle grandi linee,quanto ci scrive,pur nelle contraddizioni che sottolinea.Resta da capire se Lei scrive nelle vesti di Paziente o di "curioso".
In entrambi i casi credo che una visita rele e non virtuale Le puo' chiarire i dubbi.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egergio signore,
la trazione per IPP non è stata confermata come efficace, e comunque è stata proposta per minime deviazioni assiali. Le cause che lei cita sono tutte vere e tutte false, attualmente l' ipotesi più in voga indica il Peyronie come fibromatosi.