Utente 903XXX
Salve sono un ragazzo di 19 anni, e ho dei seri problemi di erezione.
Vi contatto perchè sono davvero stanco di vivere con questo peso sulle spalle.
Fino ad ora non sono mai riuscito ad avere un rapporto sessuale completo.
Da un paio di mesi sono fidanzato con una ragazza, verso la quale non provo solo una forte attrazione a livello fisico, ma anche setimentale, tuttavia quando cerchiamo di " approfondire " il nostro rapporto fisico, ho una difficoltà estrema nel raggiungere anche solo una media erezione, che spesso non si verifica.
Prima di conoscerla ero vergine(diversamente da lei, che ha avuto più di un esperienza) e questo lei lo sapeva benissimo.
Quando stiamo insieme, e ci baciamo o facciamo altro ho una media erezione, che scompare quando cerchiamo di avviare un rapporto sessuale.
In molti modi lei ha cercato di eccitarmi, ma il più delle volte con scarsi risultati.
Dopo i primi vani tentativi, siamo riusciti ad ottenere un erezione tale da permettere una discreta penetrazione, anche se questa scompare nel momento in cui indosso il preservativo.
Fino ad ora non ho mai raggiunto l'orgasmo, perchè la penetrazione durava non più di 10 minuti, perchè dopo questo lasso di tempo per non rischiare, cercavo di mettere il preservativo, con il risultato di perdere l'erezione(ed il coraggio di riprovarci).
Non riesco a capire perchè pur avendo una ragazza che mi piace molto,nuda, abbracciata al mio corpo non riesco ad avere l'erezione.
Non so se il problema sia di natura Psicologica(confesso di aver paura di fare brutte figure, di non essere rilassato, di sentirmi da meno dei sui precedenti fidanzati ) o di natura fisica.
In molti casi ho l'erezione, che scompare nel momento in cui stiamo per avere un rapporto.
Inoltre confesso che tuttora l'idea di dover introdurre il pene nella sua vagina, mi sembra strana, mi imbarazza, forse perchè è una sensazione a cui sono abituato, forse anche perchè fino ad ora non ho ancora avuto l'orgasmo con la penetrazione.
Il problema forse potrebbe risolversi, arrivando all'orgasmo con la penetrazione, in questo modo, anche psicologicamente, sarei più eccitato nel farlo sapendo che è una cosa che mi da piacere.
Per risolvere il problema, lei sta pensando di prendere delle pillole anticoncezionali, in modo da evitare l'uso del preservativo, che mi provoca la perdita dell'erezione.
Inoltre più di una volta ho pensato seriamente di usare il viagra, o farmaci simili.
Sono disperato, non riesco più a tenermi questo peso sulle spalle, vi chiedo aiuto ! Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

il suo problema può essere abbastanza frequente. Il "dramma" del posizionamento del profilattico con perdita della erezione-rigidità conseguita durante le stiomolazioni manuali dirette.
Alcuni casi possono essere legati ad uno stato di ansia, anche naturale in chi non ha ancora avuto un rapporto completo ed "elabora mentalmente" tale momento da prima scatenando uno stato di ansia che si può tradurre nella produzione di neurotrasmettitori che "bloccano" l'erezione stessa.
Altre volte possono essere presenti problematiche circolatorie che, concretamente, impediscono il raggiungimento-.mantenimento della rigidità Qualche informazione ulteriore su www.erezione.org
Se ne ha la possibilità, cerchi di consultare uno specialista che possa valutare il suo problema tanto da aiutarla a risolverlo
cari saluti