mano  
 
Utente 473XXX
Salve cari dottori sono alla fine delle mie speranze in quanto come ultimo tentativo cercherò spero non invano di capire come uscire da questa situazione che mi sta rovinando completamente e nel vero senso della parola la mia vita.
Se dovessi partire dall' inizio non basterebbero milioni di pagine perciò cercerò brevemente se pur riassumendo il tutto di spiegarmi al meglio
Vivo una situazione di depressione e disagio con tutti i disturbi che poi ne derivano da almeno 7 anni.
I miei problemi sono stati analizzati solo psicologicamente in quanto invece io so benissimo di cosa ho bisogno ma la vita e il mondo.in cui viviamo oggi e praticamente impossibile risolvere alcune problematiche
Partiamo subito col dire che circa 3 annetti fa mi sono tagliato il dito mignolo con un coltello da cucina ma. Andando al pronto soccorso non hanno fatto altro che bendarlo lasciandomi i vetri dentro .quindi una volta tornato a casa mi sono dovuto arrangiare .applicare con calma dei punti a grappe. Come meglio potevo . La situazione era orrenda e da panico il polpastrello non vi era piu attaccato perdevo molto sangue e capii immediatamente che il risultato estetico sarebbe stato orribile.
Cosi è stato 15 giorni prima di togliere le grappe la crosta ormai era ben salda e aderita alla pelle. Si stacco circa 4/5 giorni dopo aver rimosso le grappe PUNTI ..da li. Io convivo con questq cicatrice che mi hanno detto ipertrofica poi cheloide non ci capiscono niente so solo che sono stato consigliato da un chirurgo il cui rispetto sembrava molto diffuso facendo ben 3 lipofilling per rimodellare la cicatrice con impianto di cellule staminali.non prima pero di aver rimosso tutti i vetri che vi erano all interno della cicatrice Sono passati 3 anni in tutto. Sono deluso e stanco di non poter capire come sia possibile non risolvere un problema del genere.. come per altro chiudere dei piccolissimi buchetti sulle labbre provocate da piercing. Io mi scuso per lo sfogo. Ma abbiate pazienza e cuore nel comprendermi. Perche in questo mondo i medici sono cosi ostinati a farti passare da malato mentale quando dei problemi risultano non possibili da risolvere .è un attentato verso tutte le vite e tutte le persone come me che disperati continuano a ripetersi e ripetere che hanno solamente bisogno di risolvere alcuni problemi. Quali essi siano.
Non stiamo parlando di arti amputati . Non stiamo parlando di cambiamento radicale di sesso ! Cristo. Loro vengono supportati e operati e vivono la loro vita normale. Io alla fine per dei buchetti al viso e una cocatrice ad un mignolo devo essere considerato da quasi se non tutti i medici un malato mentale.. siamo gia in un mondo molto complicato vorrei capire se è possibile per me risolvere questi problemi senza dover impazzire tra psicofarmaci.vari e droghe legali che uccidono l' essere umano. Grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Premesso che non necessariamente la Chirurgia estetica riesce ad andare incontro a tutte le aspettative dei pazienti, e che a volte bisogna rassegnarsi ad un risultato di compromesso, l'unica cosa che lei ora può fare è rivolgersi ad un bravo Chirurgo Plastico della sua città, fargli valutare con obbiettività le sue richieste e poi discutere con lui le eventuali possibilità terapeutiche.
Cordiali saluti