Utente 476XXX
Gentile Dottore,
Ho da poco compiuto 42 anni e da molti mesi ormai sto perdendo i capelli. Si sono molto diradati, soprattutto nella parte centrale della testa; ne trovo moltissimi sul cuscino e nel lavabo quando me li lavo, e vedo che li perdo proprio con il bulbo (terminano con una “pallina”). Non so come possa averne ancora in testa, le scriminature sono larghissime e ho paura anche a pettinarli o a spazzolarli. Non ho in testa chiazze rosse, squame o forfora, non ho prurito e il diradamento è uniforme e progressivo, nella parte centrale della testa, e col tempo si estenderà a tutta la testa, temo. Prima che sia troppo tardi, vorrei rivolgermi ad un dermatologo.
A Lei chiedo fin d’ora: ammettendo l’impossibilità di stilare una diagnosi certa senza una visita preliminare, quali potrebbero essere le cause più probabili?
Siccome dovrei fare le analisi del sangue, vorrei che Lei gentilmente mi indicasse altri elementi da aggiungere, oltre ai consueti emocromo, elettroliti, glucosio ecc. così che il dermatologo a cui mi rivolgerò possa essere, già alla prima visita, agevolato nella diagnosi, e trovare più presto una terapia.
La ringrazio per l’attenzione e per la risposta, e La saluto cordialmente,
Marcella
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

penso che questi 2 articoli le possano chiarire qualche dubbio ben sapendo che la visita tricologica è fondamentale:

http://www.medicitalia.it/blog/dermatologia-e-venereologia/1489-sto-perdendo-capelli-significa-prime-10-cause.html

http://www.medicitalia.it/minforma/dermatologia-e-venereologia/544-salute-capelli-visita-tricologica.html

cari saluti

Dr Laino
[#2] dopo  
Utente 476XXX

Iscritto dal 2018
Gentile Professore,
La ringrazio: ho capito che una visita è fondamentale!
Vorrei però ancora chiederLe se è bene portare le mie analisi del sangue al dermatologo, o se è meglio aspettare a farle dopo la visita, casomai il dermatologo volesse cercare nel sangue qualche carenza...
La ringrazio ancora e La saluto con cordialità.
Marcella