Utente 497XXX
Gentili Medici,
nel maggio/giugno 2006 ho avuto una relazione con una ragazza, con la quale ho avuto rapporti non completi (masturbazione/sesso orale non protetto).
In questi giorni ho avuto notizia che questa ragazza, all'incirca nel 2005 (qualche mese prima della nostra relazione), ha avuto la sifilide (non so, quindi, se nel frattempo si fosse curata oppure no).
In questi due anni e mezzo non ho avuto alcun sintomo che potesse essere ricollegato alla sifilide (nè ferite nè altro).
Tuttavia, nel maggio del 2007 ho avuto un lichen scleroartrofico ora curato con circoncisione e tenuto sotto controllo con cortisone.
Due domande:
1) La sifilide può essere completamente asintomatica?
2) Il lichen può essere in qualche modo legato alla sifilide?
3) In assenza di sintomi (nel senso che non ne ho mai avuti nè in passato nè ora), devo essere preoccupato?
Ammetto che la cosa mi preoccupa sia per me che per le persone con cui, da due anni a questa parte, ho avuto rapporti (tra cui una relazione di circa 8 mesi, ora finita, senza che l'altra, comunque, avesse sintomi di sifilide).
Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,

rispondo brevemente alle sue domande:

1. Si è possibile che la sifilide sia asintomatica
2. no, la Sifilide nulla c'entra con forme di Lichen (ce ne sono tra l'altro decine e nessuna di queste correlate alla patologie infettiva in oggetto)
3. Non deve preoccuparsi ma effettuare per la sua salute una visita con lo Specialista Venereologo che potrà indicarle la strada più utile e verificare le eventualità di contagio.

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 497XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio per la risposta.
Le chiedo se, senza ricorrere allo specialista, esiste un test (e le chiedo se è gratuito ed anonimo) per rilevare un contagio, come vi è per l'HIV.

Grazie