Utente 495XXX
Salve , spero di rivolgermi nella sezione giusta.
Ieri ho effettuato una gastroscopia e mi hanno iniettato una fialetta di valium ed è andato tutto liscio. Oggi , ovvero il giorno seguente ho una macchia rossa su tutta la piegatura interna del braccio che prosegue lungo la vena fino a sotto la spalla. Come devo comportarmi? Noto che la vena è leggermente un po' piu gonfia e mi crea fastidio se piego il braccio
[#1] dopo  
Dr. Guido Guasti
24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
È una flebite. Può capitare. Dovrebbe fare impacchi freddi oppure andare in farmacia e farsi dare una crema (ossido dinargentoe) da stendere lungo tutto il decorso arrossato. Nulla di preoccupante
[#2] dopo  
Utente 495XXX

Iscritto dal 2018
Salve Dottor Guasti, sto applicando voltaren gel due o tre volte al giorno.
La ringrazio per la Vostra disponibilità e professionalità.
[#3] dopo  
Utente 495XXX

Iscritto dal 2018
Volevo chiederVi un'ulteriore cosa.
Pratico palestra , posso continuare ad allenarmi liberamente o rischio di peggiorare?
[#4] dopo  
Dr. Guido Guasti
24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buonasera a Lei.
Sarebbe meglio fare attività leggera per non infiammare di più la vena.
Il Voltaren è perfetto.
Buona serata
[#5] dopo  
Utente 495XXX

Iscritto dal 2018
Va bene grazie mille ancora, è stato gentilissimo.
Continuerò come da lei consigliato in modo leggero fin quando non sparirà tale rossore.
Buona serata
[#6] dopo  
Utente 495XXX

Iscritto dal 2018
Salve dottore, sto seguendo i suoi consigli , intanto il rossore che c era sul braccio è quasi sparito però, da stamane ho un po di dolore se piego il braccio ( cosa che prima quasi non avevo) o se tocco, e, si è gonfiata leggermente la parte dove è stata effettuata la puntura. È tutto normale ?
Intanto sto continuando ad applicare la crema.
[#7] dopo  
Utente 495XXX

Iscritto dal 2018
Salve, ho chiesto parere ad un amico medico (ortopedico) e mi ha consigliato la crema hirudoid 40 000 , e arvenum 500 di cui io penso non è tanto indicato alla mia situazione visto che il gonfiore anche se c'è ma minimo e solo dove è stata effettuata la puntura.
Applico solo questa crema Dottore?
[#8] dopo  
Dr. Guido Guasti
24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
In qualche giorno tornerà tutto a posto. Continui con la stessa cura. Il più è passato. Si è normale un po’ di gonfiore. Consiglio cerchi di non pensarci troppo e quasi non si renderà conto che tutto è tornato normale.
Stia tranquillo
[#9] dopo  
Utente 495XXX

Iscritto dal 2018
Salve dottore, nonostante continuo ad eseguire la cura, è passata più di una settimana , e, il dolore, il gonfiore e soprattutto la durezza ( specialmente subito sopra dove è stata effettuata la puntura ) persistono.
Ma è normale tutto questo tempo ?
La vena è ancora molto indurita e provoca dolore.

Mi scuso ancora per il disturbo , attendo una sua risposta.
[#10] dopo  
Dr. Guido Guasti
24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Purtroppo sì. Il processo riparativo dopo una flebite irritativa (chimica) come è stata la sua è lungo. E non è nemmeno detto, da quanto mi scrive, che al posto della vena rimanga un cordoncino duro, fibroso. Comunque tutto assolutamente innocuo. Io ora smetterei tutto. Deve avere pazienza e piano piano tornerà tutto alla normalità. Si fidi
[#11] dopo  
Utente 495XXX

Iscritto dal 2018
"E Non è nemmeno detto" , cosa intende , che può sanarsi anche in un tempo breve , oppure che può rimanere anche cosi senza tornare alla normalità?

Ma la vena è dura e gonfia perché ci sono coaguli di sangue sotto?
[#12] dopo  
Dr. Guido Guasti
24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Quando si formano le flebiti, dipende dall'entità del processo riparativo all'infiammazione ciò che poi sarà il destino della vena.
Ossia: la vena può guarire e tornare come prima oppure, se il processo infiammatorio e riparativo è stato eccessivo, guarire con trasformazione della vena in un cordone fibroso che non funzionerà più.
In taluni casi poi l'eventuale trombo (coagulo) che ha determinato la flebotrombosi causa uno stop definitivo che si evidenzia con un eccessivo gonfiore della vena che arriva nella zona dello stop (a monte) mentre a valle il torrente circolatorio scompare.
Nel suo caso non ci sono coaguli probabilmente il processo infiammatorio si sta stabilizzando creando un cordone fibroso che non le darà mai problemi di sorta.
Provi a non darci così tanto peso, lei NON corre un pericolo di salute o di vita.
Buona giornata
[#13] dopo  
Utente 495XXX

Iscritto dal 2018
La ringrazio ancora della sua risposta molto chiara e mi scuso del disturbo.
Si dottore ma io infatti mi fido di Voi, non gli do peso e non mi applico, però, essendo una zona "scomoda" appena piego un pò in più il braccio ,soprattutto se indosso tipo una camicia ,mi crea un fastidio evidente.Inoltre sempre per via di questo problema ho dovuto sospendere la mia attività fisica quotidiana già da più di una settimana sperando che si sani tutto al più presto, e questo mi crea nervosismo.
In tal caso se la vena guarirà e rimarrà dura vorrà a dire che tale non funzionerà più quindi.
[#14] dopo  
Dr. Guido Guasti
24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Ricominci l'attività, avevo detto di continuare con attività leggera non sospendere. Comunque che funzioni o no la vena lei non avrà alcun danno. Stia tranquillo.
Se le da così fastidio torni a mettere una crema o il gel che già metteva, l'aiuterà ad avere meno fastidio.