Utente 977XXX
Gentili dottori
Ho incontrato questo sito interessantissimo navigando in internet , vi espongo i miei quesiti e spero possiate darmi un aiuto a focalizzare bene i miei problemi.
Ho effettuato uno spermiogramma 20 giorni dopo che ho avuto febbre per 3 giorni e conseguente settimana di antibiotici.
Il risultato dello spermiogramma nn e incoraggiante OLIGOSPERMIA , nella spermicoltura mi hanno trovatoun infezione da Enterococcusfaecalis che sto curando con antibiotici , la mia domanda e' la seguente:
Tutti questi fattori possona avere influito con il risultato dello spermiogramma?
Sono cmq gia in attesa di appuntamento insieme a mia moglie con clinica Fertilita' S Matteo di pavia dove esporro' ad un andriologo tutti questi problemi potete cmq darmi una risposta a questi miei quesiti?
Grazie molte Continuate cosi
Luca

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,aldila' dei riscontri numerici e percentuali presenti nello spermiogramma,va ricordato che essi hanno un valore puramente statistico e vanno correlati con il tempo da cui si cercano figli,con le condizioni ginecologiche della moglie e,soprattutto,con i riscontri della visita andrlogica.
Ci informi in seguito.Cordialita'
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Izzo, se desidera poi avere ulteriori informazioni sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia può trovarle anche nell’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

un episodio febbrile ed una terapia antibiotica avvenuta 20 giorni prima della raccolta del liquido seminale non dovrebbero aver influenzato la risposta dell'esame che, comunque, dovrebbe essere ripetuto a distanza di 30-40 giorni proprio per confermare o smentire tali dati "irregolari"
la visita andrologica confermerà la valutazione
cari saluti
[#4] dopo  
Utente 977XXX

Iscritto dal 2009
gentile dott pozza
E riguardo all infezione da enterococcus faecalis trovata nella spermicoltura , questa potrebbe aver influito con lo spermiogramma?
La sto curando cmq con ciclo antibiotici.
Sono in attesa per un appuntamento con androlodo alla clinica di fertilita' san matteo di pavia dove 4 mesi fa hanno prescritto a me emia moglie tutti gli esami del caso in quanto era 2 anni che tentavamo di avere figli senza risultati.

Distinti saluti
E grazie molte per la vostra disponibilita'
Luca